18 agosto 2010

E' morto Francesco Cossiga. Domani le esequie, la salma sarà trasportata nel bagagliaio del carro funebre.


Sì è spento alle 13 di ieri, al policlinico Gemelli, il Presidente Emerito. Inutile l'ordine, impartito all'ultimo respiro, di caricare la morte in tenuta antisommossa.

Secondo indiscrezioni, il decesso sarebbe comunque sopraggiunto con un certo ritardo, sviato da un depistaggio.

Cossiga. Mi mancherà. Sarà dura abituarsi a fare il nome solo di Andreotti, quando si parlerà tra amici di stragi di stato.

In questo momento me lo immagino in Paradiso, in compagnia del suo Dio. Mentre cerca disperatamente di spiegargli che cosa sia la "ragion di stato".

Il suo testamento politico è racchiuso in quattro leggere lasciate ai Presidenti di Camera e Senato, al Capo di Stato ed al Primo Ministro. Riguardano le sue disposizioni funebri e la dichiarazione di fedeltà ed amore per la patria. Quanto al vero contenuto, non è dato conoscerlo.

I funerali si terranno in forma privata. Niente istituzioni, niente personaggi politici,  niente parenti delle vittime di Ustica.

Ma la CIA ha già comunicato: "Noi ci saremo. Anche se voi non lo saprete".

In ogni caso, se ci saranno assembramenti di persone, l'ordine è di caricare.

Tra le tante accuse, quella di essere a capo di Gladio, la struttura nata nel tardo dopoguerra per combattere la sinistra in Italia. Oggi, invece, basta il PD.

Cossiga morto! Ancora non ci posso credere. Alla faccia di quelli che "mandare i colpi non serve a nulla".

Niente celebrazioni ufficiali, dicevo. Niente spari a salve in segno di saluto, quindi. Al massimo, tanto per gradire, qualche manganellata leggera su un gruppo di studenti.

Andreotti: "Ne resterà soltanto uno!" [pronunciato con  l'enfasi di Cristopher Lambert in "Highlander"]

Comunque, credo di andarci, al funerale. Caso mai gli servisse uno per scavare.

Tra l'altro, non si sa ancora se la salma sarà posta in un loculo o sepolta. Nel secondo caso, si prevede la ricopertura con sabbia.

Da vero democristiano, aveva ricevuto ogni sacramento. Anche l'estrema unzione.

Si sentì sempre responsabile per la morte di Moro. Anche se non così tanto da confessare.

Davvero non posso dirvi quello che provo se penso che Cossiga non c'è più. Davvero, non posso. Segreto di Stato.

Ora, la foto di una gnocca per ravvivare l'ambiente e scacciare la puzza di cadavere, poi passiamo alla parte prosastica del post.




Non mancano, chettelodicoaffare, necrologi e coccodrilli in tutto il web. I più interessanti sono quelli dei commentantori cosiddetti "di idee politiche diverse dalle sue". Pare che per costoro la frase più in voga sia "Rispetto per lui come uomo, non come politico".
Ah, bene, quindi, anche se uno ha fatto le peggio porcate come politico, come uomo è da rispettare, quando muore.
Quindi, rispetto per Hitler come uomo, non come politico. (NOTA: quella appena scritta NON è una reductio ad nazium. Quindi, il primo che nei commenti prova a lamentarsene, si becca un vaffanculo)
Sapete, io come lavoro adesco bambini di cinque anni per venderli a case di produzione di film pedopornografici. Quando morirò, mi raccomando, rispetto per Sciuscia come uomo,  non come adescatore di bambini di cinque anni per venderli a case di produzione di film pedopornografici.

In ultimo, Satira Sciusciesca vuol ricordare Cossiga con alcune sue celebri, indimenticabili ed eterne parole da maestro della democrazia, vero servitore dello Patria, dello Stato e delle Istituzioni:

Un'efficace politica dell'ordine pubblico deve basarsi su un vasto consenso popolare, e il consenso si forma sulla paura, non verso le forze di polizia, ma verso i manifestanti.
L'ideale sarebbe che di queste manifestazioni fosse vittima un passante, meglio un vecchio, una donna o un bambino, rimanendo ferito da qualche colpo di arma da fuoco sparato dai dimostranti: basterebbe una ferita lieve, ma meglio sarebbe se fosse grave, ma senza pericolo per la vita.
Io aspetterei ancora un po' e solo dopo che la situazione si aggravasse e colonne di studenti con militanti dei centri sociali, al canto di Bella ciao, devastassero strade, negozi, infrastrutture pubbliche e aggredissero forze di polizia in tenuta ordinaria e non antisommossa e ferissero qualcuno di loro, anche uccidendolo, farei intervenire massicciamente e pesantemente le forze dell'ordine contro i manifestanti.

Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand'ero ministro dell'Interno. In primo luogo, lasciare perdere gli studenti dei licei, perché pensi a cosa succederebbe se un ragazzino di dodici anni rimanesse ucciso o gravemente ferito.
Gli universitari invece lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città.
Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Nel senso che le forze dell'ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Soprattutto i docenti. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì.
Questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l`incendio.

E poi, in ultimo davvero, su Cossiga ci sarebbe da dire che [...omissis...]


71 commenti:

  1. UN uomo di stato.
    http://www.spinoza.it/2010/celere-alla-celere

    RispondiElimina
  2. Oggi, in effetti, un grande Spinoza.

    RispondiElimina
  3. Carino il post, ma quella di Highlander era un pò vecchiotta...XD

    RispondiElimina
  4. P.S. Le gnocche che metti sono sempre troppo vestite.

    RispondiElimina
  5. "Comunque, credo di andarci, al funerale. Caso mai gli servisse uno per scavare."

    Questa è fantastica, me la rivendo appena posso.

    RispondiElimina
  6. L'uomo?
    Il politico?
    Il democristiano?

    NO!

    Il depositario di troppi segreti di stato!
    Il mandante di troppi assassini!
    Il fomentatore e il ricattatore di troppi colleghi politici!

    E adesso ci si metteranno anche i preti a sistemare tutto.

    Ecco, adesso l'ho detto.

    RispondiElimina
  7. Certo che è vecchia, è mia! Ecco qua:
    http://satirasciusciesca.blogspot.com/2009/10/il-warner-village-costa-setteuri-e.html

    RispondiElimina
  8. Ne rimarrà soltanto UNA.
    Sapevo che Rita sulla lunga distanza avrebbe vinto.

    RispondiElimina
  9. E' vero, era tua...Sorry

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Dopo questo post dissacrante,dite addio a Sciuscia,verrà seppellito al posto di Cossiga,e viceversa.

    Sai che bei post!

    RispondiElimina
  12. A me Cossiga stava sul cazzo. E' dagli anni settanta che me lo dovevo sorbire e faceva parte di quei democristiani che mi stavano sul cazzo.

    Come tutti i democristiani.

    Peggio di loro c'era solo il PCI e le mummie del PCI.

    La sua dipartita mi fa vento alla pirla.

    Mi fanno anche ridere i dementi berluscones del PDL che vogliono intitolargli vie e aule universitarie.

    Comunque, sono perfettamente d'accordo con te sulla faccenda dell'uomo e del politico.

    Infatti quando e' morto Arafat ho dato una festa e non mi sento minimamente colpevole.

    Le birre che mi sono avanzate dalla morte di Arafat, le tengo per quella di Ahmadinejad e di tutti i pirla di Hamas.

    RispondiElimina
  13. E che cazzo, ma non ti sta simpatico nessuno? Bravo, avanti così.

    RispondiElimina
  14. E che cazzo, ma non ti sta simpatico nessuno?

    Si', la signorina della foto.

    Anche tu mi sei simpatico, anche se sei decisamente messo peggio della signorina della foto.

    :-)

    RispondiElimina
  15. E' la troia di quel telefilm di merda su Superman da giovane.

    RispondiElimina
  16. @Sciuscia

    E' la troia di quel telefilm di merda su Superman da giovane.

    Ma dai? E' la topona di Smallville? Non l'avevo riconosciuta. In realta' Smallville non lo guardo spesso.

    Ultimamente sto sviluppando una passione insana per la cantante delle Girls Aloud, Cheryl Cole.

    La loro musica fa l'effetto di Pazuzu su Linda Blair: vomito verde a spruzzo, e lei sembra furba come una piastrella, pero' mi attizza.

    Sara' che con l'eta' uno rincoglionisce.

    Senti, quel porco di Essere Disgustoso dov'e' finito? Mi manca. E' ancora in ferie?

    Meno male che almeno tu sei tornato.

    RispondiElimina
  17. Ieri dopo la morte il primo blog che becco a darne la notizia, un blog del PD di chissa quale paesino sperduto, che metteva in bella mostra tra i link consigliabili ANTIFASCISMO, BOLOGNA 2 AGOSTO, VERITA' SULLE STRAGI DI STATO.

    Il post sulla morte di cossiga era una foto del sudetto sorridente con la scritta ADDIO PRESIDENTE !! A caratteri cubitali !!

    DIOLUPOMANAIO !!

    RispondiElimina
  18. Ah-ah-ah... genio!
    Il titolo è un capolavoro!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  19. E che palle, meno male che ci siamo a fare da contr'altare a questi leccapiedi scribacchini da strapazzo.
    Mi stava sul culo fin dagli anni 70, sentire le dichiarazioni di tutti, ma proprio tutti i nemici che aveva mi ha fatta inviperire, bel post Sciuscia, se uno è una merda da vivo, resta una merda anche da morto.
    Come ho scritto da me, spero che sia il primo di una lunga serie, se non ce li leviamo dalle palle attraverso il voto, che ci pensi sorella morte.
    Buona serata Sciuscia.

    RispondiElimina
  20. Bello dio can! :D
    Come disse gambalesta Montanelli KoSSiga era un uomo "non di polso ma di polsino".
    Sulti e a me la figa che hai messo piace!

    RispondiElimina
  21. cossiga mi stava sui coglioni

    di sicuro non piangerò mezza lacrima per lui

    il post mi è piaciuto, ma preferisco di gran lunga la parte in prosa a quella in battute secche (ma a me non piacciono le battute secche, infatti sono uno dei 5 italiani che non leggono e non apprezzano Spinoza)

    RispondiElimina
  22. Cossiga? mai sentito nominare.

    RispondiElimina
  23. Scusate l'off topic, ma l'avete letta l'ultima scorreggia di Uriel Fanelli?

    Dice che in Italia mangiamo la merda: ma si riferisce a lui e a quello che gli preparava la sua signora con la passione delle sodomizzazioni negre dopo essersi fatta ammanettare al termosifone o si riferisce anche alla nostra Marta C., AKA Resto del Mundo, e alle pietanze di cui ci parla sempre entusiasta nella sua rubrica di cucina per le masse blogosferiche?

    P.S.

    A me il KoSSiga piaceva. Il terrorismo studentesco va represso nel sangue. Altrimenti finisce che ci si impantana come nel Vietnam, come in Irak e come in Afghanistan. Si spendono un sacco di soldi per mantenere l'ordine, quando in realta' l'ordine, come dice KoSSiga, si mantiene solo con la paura che ti venga amministrata una manganellata sui denti.

    Sia chiaro: io parlo di TERRORISMO protestatario. No di DIMOSTRAZIONI di protesta.

    Guardate Israele: risponde ai razzi con le decimazioni, le rappresaglie e le distruzioni di massa. E poi ci mette un bel Muro (come quello di Padova eretto dalla giunta fascista di sinistra per tenere i "piedi negri" separati dai piedi bianchi)
    Con queste misure regna la calma per qualche anno cosi Resto del Mondo puo' andare al mercato a fare la spesa senza che le arrivi un katjusha nel cul. Poi, come succede sempre, quando i somari alzano di nuovo le orecchione allora giu' di nuovo con le decimazioni, le rappresaglie e le distruzioni di massa. E cosi qualche altro anno di pace.
    Sono sicuro che se due milioni di Palestinesi facessero lo sciopero della fame, alla Gandhi, invece di riempirsi di dinamite, ogni mille morti sacrificati alla "Causa" guadagnerebbero un kilometro quadrato di territorio "occupato".
    Meglio morire norti di fame e guadagnare terreno per il proprio popolo che morire da coglioni per niente saltando per aria o sotto i bombardamenti di Israele.
    E avrebbero anche risolto il problema del sovraffollamento e della disoccupazione.
    Dobbiamo chiedere Uriel o al Mastroviti qual'e' il Quoziente dei Palestinesi: loro di quozienti se ne intendono: tutti ce l'hanno piu' basso del loro.

    RispondiElimina
  24. adesso sbrigatevi a interrogare andreotti, magari torturatelo, altrimenti la storia avrà delle grosse lacune!

    RispondiElimina
  25. @Aitor
    Caro PD, non mi deludi mai.


    @Yossa
    Controllata. Approvata. Verrà usata come gnocca da richiamo in un prossimo post, per la tua felicità.


    @Volpe
    Non avevo dubbi. Anche io non vado pazzo per Spinoza, ma non perché non apprezzi la battuta secca (cosa nella quale del resto non eccello), semplicemente perché ritengo che chi sceglie le battute su quel blog sia di manica troppo larga troppo spesso. Meglio dieci battute fantastiche e stop, che le stesse dieci battute fantastiche più altre dieci che sono solo carine.


    @Bertoldo
    L'idea del caro estinto era proprio quella di sfruttare gli isolati episodi di "terrorismo protestatario" come scusa per stroncare le dimostrazioni. Tanto che c'era, mandandoci agenti infiltrati, a fare quel terrorismo di cui parli.

    RispondiElimina
  26. Ti ringrazio tanto anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  27. ssssssssssssssssshhhhhhhhhhhhh.

    RispondiElimina
  28. Io non sopporto questa storia del "non avete rispetto neanche per i morti!". Ed è pure pericolosa, come hai fatto notare allora bisognerebbe avere rispetto di tutti i mostri che per fortuna sono schiattati. Rispetto per cossiga, per craxi...ma proprio per niente. E soprattutto cossiga, una persona talmente viscida e marcia che la puzza si sentirà a km dalla sua tomba. Solo di una cosa mi dispiaccio: che non fosse morto molto, molto prima.

    RispondiElimina
  29. Beh, dai, adesso per affossare la sinistra non è che occorra tutto il PD, basta che Ferrero dichiari la prima cosa che gli passa per la testa...

    Cordialità

    Attila

    RispondiElimina
  30. Se ad ogni dimostrazione "pacifista" si corre il rischio di violazioni dell'ordine civile che lo Stato ha il dovere di mantenere, con appendice di morti tra le file di chi lo Stato lo serve...beh, allora le infiltrazioni, le provocazioni, i trucchi e le astuzie di ogni "intelligence" che si rispetti (incluso quello di nascondere Molotov nelle scuole per poi dare la colpa ai manifestanti e tenerli fuori "attivita" con qualche ordine di custodia cautelare) sono giustificati. Giustificati, non legali; ma sappiamo che la Legge usa anche il "braccio violento" quando si cerca di prenderla per il culo.
    Se poi ci sono gli "Annaruma" a rischiare la pelle (e non Uriel e la sua Signora), le manganellate sui denti sono SEMPRE giustificate quando ci si mette nelle condizioni di prenderle: cioe' quando si fronteggia lo schieramento di Polizia insultando gli "Annaruma" e gridandogli "fascista di merda" sul naso.
    E se Annaruma si rompe il cazzo e ti da' una manganellata sui denti e devi farti la dentiera nuova, tu non puoi dopo andare a raccontare in giro che KoSSiga e' un fascista (di merda) perche non ti fa protestare, altrimenti fai le figuredimmmmmerda che e' solito fare il Mastroviti quando parla di politica e di Rifondazione Comunista secondo i sacri principi del Manifesto di Euston.

    Cerchiamo di non far ridere i colleoni: questo e' un blog serio.

    Come si comportava il KoSSiga si comportano le polizie di tutto il Resto del Mondo.
    Perche' l'Italia dovrebbe fare eccezione? Per favorire i No-Global, i Katanghesi di Mario Capanna, i Collettivi Studendeschi Leocavallini e il loro diritto di esercitare la protesta (e il saccheggio)?
    Con i diritti vengono i doveri (chiedo scusa per la banalita' dell'affermazione - roba d'altri tempi - robaccia "fascista").

    Quando c'e' bisogno dell'esercito e delle truppe speciali che ogni paese CIVILE addestra per fare fronte alla "GUERRIGLIA URBANA" che oggi ha raggiunto forme sofisticatissime, allora si capisce perche il KoSSiga aveva perfettamente ragione.
    In questo momento, caro Sciuscia, c'e' gente che sta organizzando il prossimo kaos ai prossimi G8.
    Il "morto" lo vogliono loro, non la polizia assassina "modello Francesko KoSSiga".

    L'ordine pubblico, oggi, e' un problema. Qualunque sia la circostanza.

    Due settimane prima del Carnevale di Notting Hill (al quale partecipano un milione di imbecilli che si divertono a sculettare per strada invece di farlo in discoteca come negli altri noiosissimi 52 week ends dell'anno) la polizia fascista britannica, con poteri speciali conferiti loro dalle leggi speciali sull'ordine pubblico, ha gia' arrestato, usando l'intelligence (cioe' le infiltrazioni e tutti i trucchi ad esse connessi) qualche centinaio di negroidi teste di cazzo che, approfittando della confusione, al Carnevale ci vanno per regolare i conti dello spaccio di crack, mettendo a repentaglio la vita di tutti quegli imbecilli che, com'e' loro diritto, vi partecipano.
    Il lavoro di infiltrazione della gloriosa polizia fascista britannica consiste nel "togliere dalla circolazione" per tutta la durata del Carnevale, gli "elementi che potrebbero creare disturbo alla "peace". In altre parole: sporchi trucchi (a ben guardare: "anti-costituzionali") della polizia fascista per proteggere le mamme cretine che portano i loro bambini semi-deficienti al Carnevale credendo che sudore, alcol, ash, rumore, vomito, puzze di frittura, puzze di piscio, puzze di merda e tonnellate di monnezza siano gli ingredienti del divertimento moderno.

    Tutto questo per dire che fra i manifestanti, spesso e volentieri, "ce sta anche un zacco de brutta gggente con la testa de cazzo..."

    (Naturalmnte qui non si parla della Polizia di Tiananmen Square).

    La verita', spesso, va letta alla rovescia: io cosi faccio. emme-trovo-bbene.

    RispondiElimina
  31. Mai visto Smallville e pensavo che superman avesse quel soprannome per via dell'uccello. Cossiga era un bel tipo, democristiano ma comunque un bel tipo: quando qualcuno muore è sempre una brava persona in fondo, lo sappiamo ma farne una questione politica di parte non funziona. Che direste di Stalin, Berija, Saddam, Almadinejad, Bush etc etc? Meglio la passera della signorina che mette d'accodo tutti, o no?

    RispondiElimina
  32. Bella Sciuscià! Solo che... arrivato qua in fondo, dopo tutti questi commenti, mi ricordo solo che il post mi è piaciuto un sacco...ehm... Di che trattava?

    RispondiElimina
  33. adesso a capo di Gladio chi hanno messo?

    RispondiElimina
  34. @Sciuscia

    Verrà usata come gnocca da richiamo in un prossimo post, per la tua felicità.

    Grazie belva, lo sapevo che di te mi posso fidare.

    So benissimo che tu non vedi il fucsia...

    ;-)

    RispondiElimina
  35. DILDO ha ragione:

    Viva la FIKA.

    RispondiElimina
  36. URIEL: URIEL FANELLI
    E' il nuovo capo di Gladio.

    RispondiElimina
  37. Tutti 'sti pompini con l'ingoio sulla stampa nazionale nei confronti di un cadavere sono assimilabili alla necrofilia, voglio sperare.

    RispondiElimina
  38. Sciu
    hai del Talento...non comune ...
    qualora non Te ne fossi accorto:-))

    RispondiElimina
  39. a proposito di tumulazioni e dintorni non è male anche una che ho letto oggi in rete "morto Cossiga, come da sue ultime volontà il corpo sarà insabbiato"

    RispondiElimina
  40. Archimede, me ne bastano ancora altre due o tre per essere pienamente soddisfatto.

    Volete un nome a sorprese oltre a quelli scontati? Dini.

    RispondiElimina
  41. Bertoldo, ora che ci penso mi hai convinto più che mai: hanno fatto bene a fare quello che fecere anche in piazza Tien An Men. Non è che si poteva permettere che l'ordine pubblico venisse messo a rischio.

    Peccato solo che non abbiano schiacciato quel coglione che gli faceva i versi davanti al carro armato.

    RispondiElimina
  42. Grazie mille anche per il commento di oggi :-D


    CIAO!!!

    RispondiElimina
  43. Che l'inferno lo abbia in gloria..

    RispondiElimina
  44. Ma non ti vergogni neanche un po'? Ma un po' di rispetto ce l'hai o no? MA SECONDO TE IO TI TALE FIGA COSA ME NE FACCIO?? Ce l'ho anche io sai!?

    Detto questo, il post è bellissimo e tu sei intercettato, probabilmente :P

    RispondiElimina
  45. Hai decisamente sprecato troppe parole per un vecchiaccio che già puzzava da vivo figurati ora

    RispondiElimina
  46. SCIUSCIA:

    Mi sbalordisci. Mi lasci attonito e perplesso.

    La Cina non e' una repubblica democratica come lo e' l'Italia e come lo sono tutti gli altri paesi dove, abusando della liberta' di espressione, si manifesta anche con le spranghe e le molotov.

    Nella Cina di Tien An Men c'erano i carri armati e uomini schiavizzati da un regime liberticida.

    Tu non puoi paragonare l'Occidente democratico che ha conquistato il diritto di manifestare il proprio dissenso con il sacrificio di milioni di vute umane, con le merdose dittature komuniste che quel diritto non lo riconoscono.

    Fare confusione, oggi, e' facile.
    Soprattutto a sinistra.

    Ecco perche' si fanno spesso figuredimmmmmmmmerda.
    "Alla Mastroviti".

    RispondiElimina
  47. Le seguenti categorie hanno rotto il catsaw:
    - Catto-comunisti
    - Spaccavetrine-studenti-fuori-corso
    - Chiunque si senta chi-sono-io a sputare su un cadavere senza fare un catsaw di niente per cambiare questo fottuto mondo in cui viviamo. NOTIZIA FLASH: scrivere sul tuo blog che Cossiga era una merda secca non farà cambiare di una merdosa virgola l'aria putrida che respiri
    - LAUREATI
    - FIGHE CHE FAN FOTO VESTITE

    RispondiElimina
  48. Certa gente riuscirebbe a "piangere" anche il mostro di Rostov...

    RispondiElimina
  49. ABBRACCIO FA GAY AL BAR: IL CARABINIERE LI CACCIA.

    Due gay, avendo notato che al bar c'erano 4 carabinieri che bevevano un espresso, decidevano di abbracciarsi credendo che i carabinieri non cogliessero la differenza tra un abbraccio "alla russa" e un "abbraccio fra culattoni".

    Un carabiniere, pero', la differenza la coglieva e sentendosi preso per il culo invitava i gay ad uscire dal locale e andare a provocare reazioni omofobiche altrove.

    L'arcigay ha sporto denuncia.

    Se i culattoni si abbracciassero "alla russa" invece che "alla culattona" queste cose non succederebbero.

    RispondiElimina
  50. Eugenio Mastroviti ed Ipazia uniti nella lotta e nella figuradimmmmmmerda.

    "Diciamo "NO" al genocidio culturale dei Rom ad opera di questi razzisti e fascisti al governo in Italia..."

    Se una cosa la fa Zapatero va bene, se la fa Sarkozy insomma, se la fa il governo Berlusconi con un ministro leghista bisogna dargli addosso perché sicuramente viola i diritti umani...

    Andate a cagare.

    RispondiElimina
  51. Ritornare sul tuo blog dopo una lunga latitanza balneare e trovare un post al vetriolo come questo è una bella sensazione. Quasi quanto l'argomento del post.

    RispondiElimina
  52. dimenticavo di dirti che la gnocca a piè post è troppo vestita...

    RispondiElimina
  53. Dì la verità...Non puoi aver scritto sto post così in fretta...Dillo che avevi già il "coccodrillo" pronto nel cassetto...! Hai già fatto anche quello per il divino Giulio, vero ?

    RispondiElimina
  54. Potrebbe esse tutto risparmio per l'inps, si nun fosse che i più paraculi, i caporioni spesso si sposano la diciottenne (magari una parente) e le lasciano la pensione di reversibilità pari al 65% di quella percepita e generosamente concessa dal valoroso bobbolo tajano

    RispondiElimina
  55. io non ci credo.
    dovrebbero accertarsi della sua morte.
    un paletto piantato nel cuore, per esempio.
    cioè... e se poi risorge?

    RispondiElimina
  56. Eh no Bertoldo. In cina si tengono libere elezioni. Proprio come avviene in Iran e come avveniva in Iraq con Saddam. Anche la Corea Del Nord è un paese libero: da quanto dicono, la gente è felice di avere sempre lo stesso presidente da vent'anni.

    Quindi, fino a che nel Nostro Paese si manganellerà anche un solo stronzo perdigiorno che però non aveva fatto nulla di male perché è l'unico modo che troviamo per evitare disordini, questi paesi (ed io) abbiamo tutto il diritto di non accettare lezioni di democrazia da te e dal povero Cossiga.

    RispondiElimina
  57. Benzina:

    - Non sono cattocomunista
    - Sono uno studente fuori corso, ma non spacco vetrine
    - Non sputo su nessun cadavere e cerco di cambiare un pezzettino di mondo, quantomeno spero di farlo. Scrivere sul mio blog che Cossiga era una merda secca non farà cambiare di una merdosa virgola l'aria putrida che respiro, infatti non lo faccio: preferisco scrivere qualche battuta, riderci, e sperare che facciano ridere chi le legge per sentirmi arguto.
    - Non sono laureato (vedi punto 2)
    - Qui ho toppato.


    Quindi, complessivamente, direi che possiamo ancora essere amichetti.

    RispondiElimina
  58. @Anonimo
    Pur non vedendo cosa c'entri, se i carabinieri non fossero stati omofobici, non ci sarebbe stato bisogno di abbracciarsi alla russa.

    RispondiElimina
  59. bel blog, complimenti



    www.zacforever.wordpress.com

    "E' morto"

    RispondiElimina
  60. Eh no, SCIUSCIA:

    I carabinieri sono diventati "omofobici" quando hanno visto che i due froci li prendevano per il culo scambiandosi tenerezze omosessuali che con gli abbracci alla russa c'entrano come i cavoli a merenda.
    Fino a quel momento i quattro carabinieri si stavano facevano i cazzi loro. Poi, di fronte alla provocazione, hanno agito di conseguenza.
    Questo tipo di provocazioni verso i carabinieri presunti fascisti e omofobi e' abbastanza normale da parte di froci teste di cazzo.
    Come in tutte le categorie, anche fra i froci ci sono le teste di cazzo. Non e' che uno perche' e' frocio sia un essere superiore. Anche il frocio puo' essere una testa di cazzo come gli esseri "normali". Non e' che un "anormale" sia diverso...

    A me e' successo sulla metropolitana:
    Due froci, seduti davanti a me, guardandomi negli occhi, si palpeggiavano le ginocchia e si sbaciucchiavano. Uno poi continuava a toccarsi la minchia che gli era diventata durissima e non trovava piu' posto negli slippini.

    Io gli omosessuali di questo tipo li prenderei a manganellate sui denti, come dice Bertoldo, e cosi ho fatto: cioe' li ho presi a sberle nelle orecchione. La prossima volta, prima di palpeggiarsi davanti alla gente per vedere come reagisce e poi urlare: "Dagli all'omofobo!" dovranno controllare quanto "grossa" sia la persona che gli sta di fronte.
    E io son grosso e muscoloso, oltre che una normalissima testa di cazzo come la maggior parte degli esseri umani, inclusi i froci.

    RispondiElimina
  61. Se ti pomici una troietta, di fronte agli sbirri, ti buttano fuori dal bar..?

    C'è un reato chiamato "atti osceni in luogo pubblico", e credo sia il tuo caso della metro*.
    Il resto è omofobia. Tecnicamente. Che poi ci sia la provocazioni, non lo discuto. Ma se non lo conoscono i carabinieri, il limite tra provocazione e reato, chi lo conosce?




    *ora che ci penso: avresti dato due sberle anche ad un tizio ed una tizia che avessero fatto la stessa cosa?
    Se la risposta è no: omofobia.

    RispondiElimina
  62. Esimio anonimo, magari usare una parola diversa da "Frocio" sarebbe più educato, se non ci riesci comprati uno Zingarelli, hai presente? Quel librone che molti chiamano vocabolario.
    Bel coraggio "menare" persone solo perché sei una testa di cazzo grande e grosso (tue parole).
    Sai, da quando Nobel ha scoperto la polvere da sparo non esistono più i forti e i deboli, esiste chi ha il coraggio di tirare il grilletto e chi no.

    Abbi il coraggio di firmarti, codardo.

    Oppure passa da me, che una pallottola costa poco, e la mia mira non conosce rivali.

    Tuo
    zacforever

    P.S.
    Caro amico di Felicetto Maniero.

    RispondiElimina
  63. La polvere da sparo è stata presumibilmente inventata in Cina, non scoperta da Nobel.

    RispondiElimina
  64. No, ma per carità, non era riferito a te in particolare. Negli ultimi giorni avrai, come me, avuto anche tu il vomito a leggere il milioni di post-tutti-uguali in giro.
    Solo un commento qui, è un bel metodo per insultare indirettamente tanta gente. Amichetti come prima

    RispondiElimina
  65. Sì, certo che ho avuto il vomito. Odio sentir ripetere le stesse cose.
    Dirò di più: i blog più fastidiosi sono stati quelli che si sono limitati a dire quanto faceva schifo Cossiga.

    Però, tra tanto vomito, qualche perla (due o tre) ci sono state. Per l'occasione, m'è pure piaciuto Spinoza.

    RispondiElimina
  66. "presumibilmente"
    gli spaghetti in Cina,
    i Vichinghi prima di Colombo,
    i Jeans a Genova,

    era un modo di dire,
    chiedo venia,
    ma il senso dello scritto non cambia

    RispondiElimina
  67. Quando "si pomicia" in pubblico, fissando in modo arrogante e impertinente negli occhi le persone vicine (sfidando il loro imbarazzo e godendone interiormente), persone "costrette", dalla circostanza dello spazio nel quale si svolge l'"azione", ad osservare i fottutissimi "cazzi tuoi", si entra nella privacy altrui, imbecillissimo ZACFOREVER.

    Ecco allora che entra in gioco quella che nei paesi civili si chiama "discrezione".
    Quando le cose si fanno "cum grano salis", quasi sempre non succede niente.
    Il "granum salis" e' un metro di misura del comportamento sociale.

    Io trovo assurdo che 4 carabinieri, quattro, diconsi quattro, contemporaneamente, abbiano giudicato arbitrariamente e abusivamente offensive le effusioni pubbliche dei due FROCI.
    Al contrario, penso che abbiano agito in difesa del pubblico interesse adottando quello che, anche oggi, e' considerato il comune senso del pudore,
    I CARABINIERI NON SONO COSI SCEMI da non riconoscere quando, in pubblico, le effusioni abbiano la connotazione dell'abbraccio "alla russa", culturalmente accettato come "lecito", gli abbracci "alla finocchia" e gli abbracci pomiciosi di una coppia etero disinibita.

    Cioe' se uno da' un bacio alla sua ragazza e contemporanemente le strizza una tetta e con l'altra mano le palpeggia la fica crea una situazione di imabarazzo fra il pubblico adulto e da' un esempio di comportamento "sregolato" al pubblico infantile.

    In altre parole: sulla fronte i carabinieri non hanno mica scritto: "GIOCONDO".

    Si tratta sicuramente della stessa situazione di qualche tempo fa, al Colosseo, quando due volgarissimi Froci/TESTE di CAZZO, in un angoletto presunto tranquillo, si stavano sbocconcellando la testolina della minchia e furono "arrestati" dai carabbbbbinieri per "atti contrari alla decenza".
    Anche allora si parlo' di omofobia.

    Coi tempi che corrono nessun carabiniere desidera finire sui giornali per aver fatto il proprio dovere e aver seguito quello che viene giustamente definito: "il comune senso del pudore".
    Il senso del pudore cambia da luogo a luogo e da cultura a cultura.
    A San Francisco, per esempio, capitale internazionale dei FROCI, puo' essere perfettamente normale, nella "gay area", trovare un paio di finocchie che s'inculano sotto il portone di casa dopo una allegra serata nella gay-discoteca. La Polizia, reclutata fra i Froci, si limiterebbe ad incoraggiare un tipo di espansione affettiva piu'..."intimo" e tutto finirebbe li'.
    Nella "Striscia di Gaza", in territorio palestinese, un gesto di quel genere verrebbe punito con la lapidazione. Perche' i Palestinesi sono brave persone, pero' col sesso frocio vanno giu' di brutto. Peggio di Benedetto XVI.

    Ecco, nel "relativismo culturale" nel quale viviamo ognuno adotta i suoi metri di misura.

    Non e' che perche' uno e' FROCIO deve avere un trattamento..."diverso".

    E i quattro carabbbbinieri, secondo il loro punto di vista che riflette quello del pubblico generale, hanno giudicato "quello specifico comportamento", CENSURABILE.
    Nel senso che tu, le slinguazzate in bocca e le palpatine/massaggio/morbido, davanti alla gente, guardando come la gente "omofoba" reagisce, non le fai.
    Altrimenti arrivo io e ti do' due sberle sulle orecchione.
    Sia che i soggetti siano Froci, sia che siano una coppia eterosessuale.

    Con la storia della omofobia certi Froci Teste di Cazzo ci marciano.
    Ma..."acca' nisciuno e' fesso!", caro ZAC FOREVER, e nessuno puo' prendere per il culo sperando di passarla liscia solo perche' e' Frocio.

    IO HO RAGIONE. TU NO.

    RispondiElimina
  68. Illustre anonimo,
    ripeto l'invito,
    firmati e passa a trovarmi, oppure ti tremano le gambe?

    Gente come te e' un vero gusto sopprimerle.

    Se vuoi ti raggiungo io.

    RispondiElimina

SATIRA SCIUSCIESCA non censura, ma spam, bot e sostenitori degli Uddùe saranno segati.