29 aprile 2011

Questa settimana ti recensisco due film di merda al prezzo di uno



Tiziano Terzani avrà avuto di certo una vita interessantissima, per carità.

Solo che sentirla raccontare male e in maniera noiosa da un vecchio che chiacchiera con Elio Germano che non ha voglia di recitare non è proprio la mia idea di una perfetta serata di Pasquetta/25 Aprile. Visto anche che NON eravamo al multisala e quindi NON c'erano i popcorn caldi appena fatti (AKA l'unico vero motivo per il quale vado al cinema).

Quindi, passiamo a World Invasion, che lì almeno ci sono alieni ed armi da guerra moderna, fuck yeah.

In pratica c'è un sergente vecchio e con una storiaccia di una missione finita male alle spalle, che la mattina corre sulle spiaggia e non ce la fa e allora vuole andare in pensione, e te dici già "See, tanto arrivano gli alieni il giorno prima che vai in pensione e poi riscopri il senso della tua vita combattendo e capisci che solo lottando per ciò che ritieni giusto sei te stesso."

Poi c'è uno che ha perso il fratello in una missione e te dici già "see, tanto tuo fratello di sicuro è morto in quella missione con quello di sopra. E arrivano gli alieni."

C'è un altro che si alza la mattina tardi ed è nel letto con la moglie dopo una scopata sontuosa e si fanno le coccolette e gli scherzini buffini ed è appena stato promosso tenente, e te dici già "See, che palle, si era già visto in Indipendence Day. Ed alzati, coglione, che arrivano gli alieni."

Un altro ancora ha sbroccato di testa dopo l'Iraq, di certo non gli rinnoveranno l'idoneità al combattimento, gli dice lo psicologo, ma te dici già "See, tanto arrivano gli alieni e questi pigliano su cani e porci, per resistere all'invasione, figurati se stanno a vedere questa cazzate da strizzacervelli".

E poi boh, come pheega della situazione c'è Michelle Rodriguez, che onestamente m'avrebbero pure rotto il cazzo a farle fare sempre ruoli da donna soldato cazzuta con due palle così che poi va sempre a finire che le tette non le fa vedere.

Arrivano gli alieni, e come prima cosa capisci subito che sono degli alieni assolutamente con i controcoglioni, questi, perchè tipo ti dico solo che per alimentare le loro macchine della morte usano la fottuta acqua. Cioè, capito?! Gli alieni sfigatissimi di "Signs" potevano essere uccisi solo dall'acqua, ed avevano invaso il pianeta dell'universo con più acqua, pensa che idioti. Questi invece sono millemila anni avanti!

Poi ok, intanto sono invulnerabili, c'hanno delle corazze ultra mega hi-tech e pure sotto quelle hanno la pellaccia durissima, infatti sono vulnerabili in un punto solo che è difficile da colpire. Uno solo di loro scatena un pioggia di fuoco pazzesca, lasciamo stare quando mettono in campo l'artiglieria pesante che lì non ce n'è più per nessuno.

Però - eh - sono i cattivi del film, quindi te lo sai già che un errore lo fanno, e infatti commettono la classica imprudenza di invadere Los Angeles utilizzando un UNICO centro di comando che, guarda caso, se butti giù quello tutte le astronavi cadono giù come le pere mature.
E allora cazzo sì, che tanto te già lo sai, che serve una missione suicida tre contro un miliardo e si va a buttare giù quella cazzo di torre di controllo così poi possiamo pigliarci sedici mesi di ferie.


Nota di colore del film
Per cercare di creare un'atmosfera da "realistic war movie", seppure con gli alieni, i personaggi usano un gergo prettamente militare che, se da un parte contribuisce al "realismo", dall'altra può lasciare un po' interdetto lo spettarore che, vuoi per un motivo, vuoi per l'altro, non abbia mai militato nei Marines Degli Stati Uniti.

"Hai delle NH-27..?"
- Mai uscire di casa senza, signore!
(cos'è una NH-27?)

"Quello è un cannone automatico Bushmasters. Non occore che ti spieghi cosa sa fare, vero figliolo?"
- Nossignore!
(ok, ma se lo spieghi a noi, magari...)

"Abbatti quel drone! Usa il Javelin!"
(che cos'è un Javelin?)
(Poi ho capito che è solo il caro vecchio bazooka. E chiamalo "bazooka", per dio!)




28 commenti:

  1. world invasion mi sembra una gran stronzata.
    michelle rodriguez poi per me non è così pheeeega da far meritare una visione a un film del genere..

    RispondiElimina
  2. Ma non potevi stare a casa a guardare le repliche di Amici?????

    RispondiElimina
  3. Pipino il breve29 aprile 2011 10:29

    Un'altra domanda tecnica, chi è Tiziano Terzani?

    RispondiElimina
  4. Marco, io veramente ci sono andato per Aaron Eckhart.

    RispondiElimina
  5. La pheega? Sei troppo nerd!
    Pipino: TErzani è un guru, anzi era.

    RispondiElimina
  6. la prima frase è la migliore.

    Peccato. Volevo guardarlo quel film lì!

    Lo guarderò comunque, magari sei tu che non hai gusto!

    Ieri notte ho guardato eraserhead e sto ancora male.

    RispondiElimina
  7. Confondere un Javelin con un bazooka è da noob che manco ha giocato a call of duty. Vergogna.

    RispondiElimina
  8. Ma perché, cazzo è un Javelin allora..?
    E sì che i CoD li ho giocati tutti...

    RispondiElimina
  9. Pipino il breve29 aprile 2011 14:19

    Inneres Auge

    aaaah un guru!
    Allora sciuscià è andato a vedere la storia di un prete missionario con la barba...beccato!!!

    RispondiElimina
  10. La vita extraterrestre esiste sicuramente, ma non forme di vita intelligente, altrimenti impedirebbero che fossero scritti certi film

    RispondiElimina
  11. belin mi hai evitato di spendere!
    Grande!

    RispondiElimina
  12. Elio Germano è un alieno vecchio?

    RispondiElimina
  13. @Sciuscia: Un Javelin è un lanciamissili antitank, che colpisce da sopra il carro, con un missile a guida termica. E' quello che usi per colpire i carri sopra l'autostrada in COD4. Il Bazooka è sempre un'arma anti-tank ma è iper-rudimentale, spara semplicemente una granata anti-tank dritto per dritto (se va bene, se no storto per storto). Dire che è la stessa cosa è come dire che un archibugio ed un M4 sono la stessa cosa. Lo sò che tu dirai "e chissene!", ma è ovvio che non potevano chiamarlo semplicemente Bazooka. XD

    Ma ti perdono.

    RispondiElimina
  14. vi consiglio machete
    M.V.

    RispondiElimina
  15. La fine è il mio inizio lo lessi, non era male, ma furono altri suoi libri a convincermi a partire e viaggiare.

    Ma devo ammettere che non andrei mai a vedermi il film.

    RispondiElimina
  16. Di Terzani ho letto il libro da cui hanno tratto il film. Non mi ha intrigato granché.
    L'altro "coso" non so nemmeno cosa sia.

    RispondiElimina
  17. Capisco, Drogo.

    Ma, l'ho sognato, o in CodBO si usa un Javelin contro la Sojuz, nella missione durante la quale si fa passare per sabotaggio (gioco) il fallimento del razzo vettore N1 (versione storica ufficiale)? No, perché a questo punto non c'entrerebbe un cazzo.

    RispondiElimina
  18. non se ne può più di questi alieni super-cazzutissimi che però non sono in grado di utilizzare un approccio di controllo distribuito e si fanno sempre fottere il mainframe.

    A tal proposito ho già un'idea per il seguito: gli alieni vanno da un hacker in pensione (che ovviamente ha una figlia gnocca che in almeno un'occasione fa vedere le tette) e gli dicono «l'ultima volta abbiamo fatto una figura di merda. Ora per favore programmaci un sistema single node failure toleration omogeneo simmetrico che vogliamo la rivincita». Ecco, in questo caso andrei a vederlo.

    RispondiElimina
  19. se avesse sospettato, Terzani, che del suo libro postumo avessero fatto un fil, noioso e che poi di questo film si fosse fatto una recensione così veritiera e illuminata si sarebbe suicidato piuttosto che pubblicarlo.... ma il figlio per soldi lo ha fatto!

    RispondiElimina
  20. Leggerti comincia a diventare un investimento: alla fine della fiera son 14 euri risparmiati, e te sputaci sopra!

    Anche se so gia' che quando arrivera' da me "World invasion", ci andro', trascinato dalla mia necessita' di stonarmi dopo una settimana di lavoro.
    Eeeeehhh, avere smesso con TUTTE le droghe e' dura...

    Barney

    RispondiElimina
  21. Guarda che io parlo male a priori di QUALUNQUE film.

    RispondiElimina
  22. ahahah ... devo dire che ti sta un po' bene, cosi impari ad andare a vedere un film con un titolo ed una locandina simile!

    L'unica cosa che si salva di quel film mi sa che è la tua meritevole recensione ! ;D

    RispondiElimina
  23. ti sfido a parlare male di Fast & Furious 5!
    L'ho visto oggi al cinema e mi è sembrato il film d'azione definitivo, non serve farne altri.

    RispondiElimina
  24. Arturo, chi mi conosce sa che:

    1 - Me lo vedrò a brevissimo col fratellino minore che gliel'ho promesso

    2 - Lo recensirò incensandolo in lungo e in largo A PRIORI, perché chiaramente è il solo tipo di film che può ottenere da me recensioni positive. Se non ti fidi, leggiti la mia recensione di Die Hard 4, la trovi nei Best Post.

    RispondiElimina
  25. Grazie, esimio Sciuscia', avevo dei dubbi sul film di Terzani, dopo aver letto tutti i suoi libri, e tu me li hai diradati.

    Ciao
    Zac

    RispondiElimina
  26. Il film non è di Terzani, visto che lui è un attimo morto. E' di su' figlio ed altra gente in grossa grisi.

    RispondiElimina
  27. Volevo dire su Terzani, m'e' scappato un di di troppo

    RispondiElimina
  28. definire "film" battle for LA, ovvero metterlo nella stessa categoria mentale di, che ne so, Trainspotting, è di per sé un abominio.
    avere degli amici abbstanza saggi che ti convincono a non sporgere denuncia per furto per riavere i soldi del biglietto, invece, è una fortuna.

    RispondiElimina

SATIRA SCIUSCIESCA non censura, ma spam, bot e sostenitori degli Uddùe saranno segati.