09 marzo 2010

Santo subito, beato tra tre mesi o super saiyan di terzo livello entro un anno, per me sempre un cazzo di papa resti



Pare che per il processo di beatificazione di Carol Wojtyla (sì, proprio lui, quel tizio che amava vestirsi tutto di bianco pur non essendo ne' un panettiere ne' un membro del Ku Klux Klan) ci sia qualche problemino.

Già l'anno scorso avevano scoperto che si mandava lettere di nascosto con una sua amica polacca, e tutta la storia era slittata fino ad oggi. E meno male che non era iscritto a Facebook.
Adesso, quest'altra brutta bega che la suora francese che aveva guarito dal Parkinson, in realtà tremava per via dell'influenza.

E' proprio un peccato che stiano venendo fuori tutti questi problemi, perché in questo modo le ottime referenze derivanti dell'essere amico di famosi dittatori sanguinari rischiano di passare ingiustamente in secondo piano.

Augusto Pinochet che mette in difficoltà Giovanni Paolo II
presentandosi con un'abito più ridicolo del suo.


A ogni modo, sono cose della chiesa, quindi per me possono fare beato chi gli pare.
Anche se, certo, magari su certi nomi ci andrei cauto, per questioni di immagine. Ve lo immaginate se beatificassero Padre O'Grady, quel sacerdote irlandese che ha abusato di oltre cento bambini, tra cui una di nove mesi? Ecco, se capitasse, io sarei contento. Perché per essere beatificato devi essere morto.

Però, dicevo, sono cose loro e le gestiscono come gli pare.

Quello che invece mi urta molto i nervi è vedere come certi anticlericali vagamente sinistromani siano e siano sempre stati pronti a stracciarsi le vesti per Wojtyla, in una sorta di gara a chi si dimostra più aperto verso il simbolo vivente di ciò che dovrebbe osteggiare.
Un po' come quando Sansonetti esprime stima per Berlusconi, diciamo.

Giovanni Paolo Secondo, il Papa del terzo millennio! L'uomo nuovo, la figura di rottura col passato! L'amico dei giovani! Il chitarrista dei Megadeth! Ah no, questo no, scusate, mi era andata la testa su Dave Mustaine.

Le due tipiche argomentazioni che odio quando parlo male di John Paul 2 con qualcuno:

Argomentazione "rock star"
<<Devi riconoscere che con la sua personalità forte e carismatica ha riavvicinato alla chiesa milioni di persone.>>
Perché, avere una chiesa con meno seguaci sarebbe stata una cosa negativa..?

Argomentazione "ad homo magnificissimo"
<<Prescindendo dal ruolo di pontefice, devi dargli atto di essere stato un grande uomo.>>
Ah, ecco, è stato un grande uomo. E quando, di preciso, quando è andato in Africa a dire che la risposta all'AIDS è Gesù, quando ha sostenuto per due volte Berlusconi o quando ha dato credito a Fidel Castro?



Insomma, dai... era un papa! Un papa! Per pensare che uno possa essere buono pur essendo papa perché magari ha la faccia simpatica da vecchietto affettuoso serve di essere idioti tanto quanto per pensare che uno possa essere un presidente USA pacifista e di sinistra perché è negro.
(sotto: Obama ordina un attacco nucleare contro questo blog)



Ora, io lo so che in confronto a Ratzinger verrebbe voglia di dire che anche Pietro Gambadilegno è stato un buon papa, però cercate di mettere le cose un po' in prospettiva ("mettere in prospettiva": cazzo, questa sta bene davvero ovunque).

Giovanni Paolo Secondo era il papa, ossia il sovrano assoluto e vita natural durante della chiesa, quell'organizzazione che non è che sia poi il top del top della simpatia, soprattuto se non sei tra gli iscritti.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa maschilista che non ha mai concesso il potere alle donne e che le ha sempre volute figliatrici, serve del marito e zitte.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa omofoba che si è battuta contro il riconoscimento di diritti civili minimi ai cittadini omosessuali.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa retrograda che ha osteggiato la contraccezione favorendo la trasmissione di malattie in nome di questioni di principio.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa medievale che ha combattuto contro la scienza all'epoca della Legge 40 sulla fecondazione assistita, costringendo le coppie sterili a costose terapie oltrefrontiera.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa opulenta che non paga l'ICI, non paga le tasse, riceve l'otto per mille anche de chi non lo versa tramite un legge truffa, ottiene contributi volontari detraibili, il tutto a danno erariale dei conti pubblici di un altro paese. Il Nostro, per quelli più disattenti.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa ipocrita che predica povertà, modestia e carità, e contemporeanemente possiede ricchezze che sfamerebbero popoli per anni.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa eversiva che non ha mai smesso di lottare contro la 194 nonosta sia il Parlamento che il Popolo avesssero deciso di volerla.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa ingerente che vuole sempre dire la sua sulla vita politica, sociale e civile del Nostro Paese, nonostante sia uno stato estero.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa collusa che dà spazio  e legittimità a soggetti come Comunione E Liberazione e l'Opus Dei. 

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa incivile che difende chi nei consultori fa violenza psicologica sulle ragazze madri.

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa vendicativa che si oppone al testamento biologico (ok, questa è risolta, visto che adesso hanno fatto la legge che lo vieta espressamente).

Giovanni Paolo Secondo era il capo di quella chiesa omertosa che ha coperto per decenni i preti pedofili in ogni parte del mondo.
<<Stai facendo delle generalizzazioni assurde. Non puoi dire che Wojtyla era responsabile di tutto quello che la chiesa ha fatto mentre era papa, ci sono un sacco di persone che magari sbagliano, ma questo non deve cancellare le cose buone.>>
Certo, certo, come no. Il papa non sa nulla di quello che accade dentro la chiesa, è un simpatico personaggio che passa la giornata parlando da un balcone e girando per il mondo sotto una teca di vetro antiproiettile, ignaro di ogni cosa negativa che possa mai capitare ad opera dei suoi sottoposti. Babbo Natale esiste e Jim Morrison è ancora vivo. Non vorrei mai turbare le vostre ovattate certezze.

Mettetevi in testa che l'unico papa buono non è  nemmeno quello morto, perché tanto morto un papa se ne fa sempre e comunque un altro.

Nella foto, Giovanni Paolo II a fine mandato




154 commenti:

  1. finchè ci saranno milioni di persone in mezzo a piazza s. pietro (bella solo per le opere architettoniche) alla domenica a fare cori da stadio sotto a quel bastardo che non sa manco l'italiano, non cambierà mai nulla.

    maledetto dio, come fai ad essere così famoso??? qual'è il tuo segreto?? cos'hai scritto sul tuo blog per diventare "dio"??

    RispondiElimina
  2. Hai dimenticato solo di citare Marcinkus. Inoltre John Paul 2 originariamente avrebbe voluto farsi chiamare John Paul Ringo George per cavalcare il successo dei Beatles, ma i cardinali l'hanno convinto a sostituire gli ultimi 2 con un numero, tanto non se li ricordava comunque nessuno.

    Abbasso il polacco. Speriamo cominci presto il processo di beatificazione anche per il suo successore.

    RispondiElimina
  3. Come dicevi, sono cose di chiesa. Anche lì vale un po' come per il Grande Fratello in TV, fanno santo chi è più visibile e non qualche sfortunato missionario che si gioca la vita per salvare qualche bimbo sconosciuto in una remota terra d'Africa. Questa è la Chiesa, che ti piaccia o no (e NON ti piace).Purtoppo noi italiani viviamo questa insofferenza verso la Santa Sede perchè ce l'abbiamo in casa e forse anche in Parlamento...

    RispondiElimina
  4. ...quanti cadaverucci ci stanno nella città del vaticano!!! eppure tutto è inaccessibile...però loro mettono bocca su tutto ..pontificano..predicano.....e poi com'è giusto razzolano nella melma...

    RispondiElimina
  5. Per me la Chiesa è inutile. Come la montagna e i libri sui cavalli.

    RispondiElimina
  6. Non ami la montagna?! Muori, infedele!

    RispondiElimina
  7. @giudaballerino: a meno che i libri di cui parli non trattino di "ricette di cavalli". in quel caso sarebbe diverso...

    RispondiElimina
  8. Credo che troppa gggente abbia un'idea approssimativa della definizione di "buono". Sembrerebbe che, per esserlo, sia sufficiente non aver ucciso nessuno. Non direttamente, almeno...

    RispondiElimina
  9. Però Hangar 18 è una canzone della madonna...

    Ops, sono scivolato anche io su Dave Mustaine.

    Sottoscrivo parola per parola.

    RispondiElimina
  10. Io mi ascolto Tornado Of Souls. In culo al clero e a tutte le religioni :)

    RispondiElimina
  11. Vorrei aggiungere che il polacco è stato anche il papa che ha ferocemente combattuto contro la c.d. chiesa del dissenso e quella della liberazione nel terzo mondo, ha fatto santo il fondatore dell'opus dei ed un cardinale croato coinvolto con il nazismo, ha perseguito tutti i filosofi cattolici liberali (Kung ecc.)
    è stato un vero reazionario con una grandissima abilità di comunicazione pubblica.
    Più che farlo santo, dovrebbero dargli un oscar o un telegatto.

    RispondiElimina
  12. Sottoscrivo ogni singola parola e non vedo l'ora di leggere un tuo post sulla beatificazione del papa nazista.

    RispondiElimina
  13. "Fratéli e soréle!
    Non incapuciate le capéle!
    Fate tanti pampini fate pochi pompini!
    E se proprio un pompino vi scapa...
    Venite almeno a farlo al papa!"

    (by Zio Scriba, 1994)

    RispondiElimina
  14. se hai voglia e tempo...

    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/index.php?storytopic=36

    tanto per ristabilire alcune verità....

    RispondiElimina
  15. Ah-ah-ah-ah-ah-ah... oddio mi hai fatto morire dal ridere: grande!!!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  16. Andavo in cerca di tette come al solito, ma devo dire che questo post mi è piaciuto. Se posso fare un appunto, dico che i cattolici più intelligenti vedrebbero bene svariati papi all'inferno. Dante, per esempio.
    ciao

    RispondiElimina
  17. oh cazzo!! jim morrison è morto!!??

    no vabbè. m'hai letto nella mente. niente da aggiungere. splendido. tutto giusto. bravo. continua così.

    RispondiElimina
  18. E la cosa più brutta sono i bigottoni che davanti a verità inconfutabili fanno finta di niente e continuano ad adorare il loro amico immaginario.

    RispondiElimina
  19. Di quei cattolici di cui parli, Allappo, ne conosco molti, e sono molto più affidabili di certi "mangiapreti".

    RispondiElimina
  20. Nick, adorare un essere che per me e per te non esiste non è affatto un problema. Il problema è quando devo versarti soldi della mie tasse perché tu possa continuare farlo, tanto per dirne una.

    RispondiElimina
  21. wojtyla non era un panettiere?!? dovrò rivedere molti punti saldi, nella mia vita.

    "più invecchi più ringiovaniscono le donne con cui ti fai vedere in giro: di questo passo, uscirai con uno spermatozoo" (cit.)

    e così si spiegherebbe anche il colore del vestito del papa.

    RispondiElimina
  22. Io sull'immagine di pinochet e wojtyla ci avrei fatto una bella scenetta...

    RispondiElimina
  23. ed*, oddio, di chi era? Azzardo Allen..?

    Andrea, ho preferito sfruttare la mia quasi nulla voglia di usare il fotoritocco per far la foto con Castro. Due ritocchi in uno stesso post? E chi sono io, Stakanov?!

    RispondiElimina
  24. Sciuscia, in tutta sincerità, ma a te che te ne frega se lo fanno beato, santo, Paris Hilton o Super Sayan?

    RispondiElimina
  25. Niente, appunto.

    (Paris Hilton LoL)

    RispondiElimina
  26. E' che si nota un pelino di astio, tutto qui... ma se la Chiesa non deve occuparsi della politica di Stato, perché preoccuparci delle persone che beatificano/santificano/parishilton-non-mi-viene-la-parola??
    Non vorremmo mica cascare anche noi nella faccenda spiacevole dell'ingerenza, vero?

    RispondiElimina
  27. Infatti il punto del post non è la betificazione, quella è solo un appiglio alle vicende correnti.

    Il punto del post è che mi monta la scimmia sulle spalle quando parlo coll'anticlericale radical-chic dei miei grandissimi coglioni che non ha fatto la cresima e si è fatto sbattezzare perché "ah io il controllo del clero per carità" che mi viene a spaccare le palle perché mi sposo con rito religioso, e poi mi sento dire "Ah però guarda la figura umana carismatica di Wojtyla".

    RispondiElimina
  28. E poi vorrei capire che senso ha stare lì ad attendere un omino che si affaccia dalla finestra per dire le solita quattro puttanate sulla pace, l'amore ecc ecc. Se da quella finestra spuntassero i Megadeth che suonano Simphony Of Destruction la cosa avrebbe già più senso.

    RispondiElimina
  29. @ Sciuscia: Comprensibile sfogo allora :D. Sinceramente dal post non lo si capiva.

    "La madre dei coglioni è sempre in cinta"

    @ Mr_Nick: Certo, a sentire l'angelus non mi sono venuto nei pantaloni come quando i Dream Theater hanno attaccato Erotomania, ma t'assicuro che chi trova senso a sentire il papa la domenica non è per forza uno scemo totale...
    per il resto, libertà d'opinione (con un minimo d'intelligenza), no?

    RispondiElimina
  30. Scusate la bimbominkiata. Dovevo scrivere "incinta" e non "in cinta"

    RispondiElimina
  31. Che uno trovi un senso nel messaggio Cristiano, lo capisco benissimo. E lo condivido. Che uno trovi un senso nella fede, lo posso capire, seppure per me dio sia realistico quanto un personaggio di "Alice In Wonderland" visto SENZA avre assunto LSD.
    Ma che uno trovi un senso nell'ascoltare il papa, poprio non ce la faccio a capirlo, è un mio limite. Voglio dire, il giorno che un papa comincierà un discorso dicendo "Potrei non avere ragione, eh, ma secondo me...", allora forse potrei cambiare atteggiamento.

    RispondiElimina
  32. Ah beh io il "minimo di intelligenza" non ce lo vedo in quelli che tutte le domeniche stanno col naso all'insù ad ascoltare le stronzate di un tizio che se volesse potrebbe sfamare tutta l'Africa.

    RispondiElimina
  33. @ Sciuscia:
    Il tuo ragionamento è corretto, ma parte da una premessa non condivisa da chi è cattolico, perché quest'ultimo crede che Dio agisca soprattutto (non unicamente eh) attraverso la Chiesa e il diretto successore di Pietro -> il papa.
    Nonostante un cattolico sa che il papa sia un essere umano fallace come tutti (anche il papa si confessa, difatti), crede anche per fede che quando egli parli "ex cathedra" sia infallibile.
    Se tu credi in questo allora ha senso credere nel papa come ci credono i cattolici, se non ci credi il tuo ragionamento fila liscio come l'olio.
    Ti ripeto, è il punto di partenza che è diverso, tutto qui.


    P.S. debbo assentarmi per lezioni fino a stasera, se non rispondo ancora è solo per questo (che ve ne fotta qualcosa o meno, ovvio XD)

    RispondiElimina
  34. Intendi se usasse le sue enormi ricchezze per affittare un jumbo jet e mandargli Ferrara da mangiare, Nick.

    RispondiElimina
  35. @ Mr_Nick: io credo che ci vuole un po' di presunzione per dire che siano "stronzate", così come tacciare d'idiozia milioni e milioni di persone che gli danno retta (anche il sottoscritto), tra cui persone con un cervello (matematici, filosofi, uomini di altre religioni, capi di stato, scienziati, ecc...), ma fa pure...

    RispondiElimina
  36. FRengo, la questione che mi sono sempre posto è appunto perché per avere fede debba essere necessario acquistare nel pacchetto anche la cieca sottomissione alle parole di un tizio che gira in babbucce.

    Alla fine, torniamo a misere regole burocratiche scritte da mortali, che quindi non accetterei nemmeno se fossi il più fervente dei credenti.

    RispondiElimina
  37. E' vero che ci sono milioni di persone che la pensano allo stesso modo, ma attenzione a non scambiare la forza dei numeri per verità o peggio ancora per attestazione di detenzione della ragione. Che è così che poi le religioni diventano pericolose.
    Non a caso, se uno dice di parlare con un essere invisibile è matto, se lo dicono in milioni è fede.

    RispondiElimina
  38. a me il bianco mi sbatte in faccia parecchio

    RispondiElimina
  39. "A me mi" non si dice. E il primo che tira fuori qualche astrusa regola del "nuovo italiano" vada affanculo.

    RispondiElimina
  40. Per me sono tutti uguali quelli che dimorano a San Pietro, se fossero un tantino diversi non accetterebbero mai di indossarlo quell'abito bianco. Mettersi quel vestitino là vuol dire accettare tante, tante, altre cose (compromessi, idee, ruoli etc.etc.)... Oh se c'è davvero un dio da qualche parte, quanto cazzo si starà rigirando in quella tomba?!

    RispondiElimina
  41. Stai dicendo che ci potrebbe essere un dio morto O_o ?

    RispondiElimina
  42. Un dio, un uomo rivoluzionario che voleva cambiare il mondo... chiamalo come ti pare. "Eccertochesi" se c'è stato era fatto di carne ed ossa (non me lo immagino proprio come un ectoplasma) e sarà pur morto no?! Mo in croce o sotto un bus... che differenza fà?! -.- Me lo immagino incazzatissimo per vedere trasformati, truccati, contraffatti...i suoi buoni ideali. Amen.

    RispondiElimina
  43. Sì, ho capito, ma poi dopo tre giorni è risorto.
    Ecco un altro episodio che ammonisce severamente tutti noi sull'importanza di avere un Paladin nel proprio party di World Of Warcraft.

    RispondiElimina
  44. Dopo aver letto questo articolo, sei entrato di diritto tra la rosa dei blog che seguirò in maniera quanto più possibile costante.
    Acuto, divertente, [vari altri apprezzamenti].
    Un ottimo articolo, e la cosa divertente è che non offre possibilità di replica, dal momento che hai già risposto ad ogni possibile pseudotentativo di salvare il polacco dalle accuse.
    Accuse... uhm...
    Beh, diciamo che è la VERITA'.

    Non so se voi beatifichereste chi volesse detrarvi parte del reddito annuo. Però è meraviglioso sapere che molti lo vorrebbero. Siamo nel Paese delle Meraviglie! Anzi, in quello della Mc Gee's! Ecco perchè Alice è impazzita: si è trovata privata delle sue cose per colpa dell'otto per mille!

    Maroc

    RispondiElimina
  45. Dimenticavo: a proposito di Megadeth, Wojtyla sta bene con Youthanasia. Mi sbaglio? Non so, era un'impressione del momento :P
    Io però rispondo con RUST IN PEACE.

    Maroc

    RispondiElimina
  46. @SCIUSCIA:

    Ferrara contiene troppi grassi. Meglio optare per qualcosa di più nutriente :D

    @FRengo:

    Beh far passare per presunzione la voglia di dire ciò che penso è solo l'ennesima prova di quanto bigottismo ci sia in giro.

    RispondiElimina
  47. Allora, innanzitutto vorrei dire subito che Jim Morrison è ancora vivo!

    O almeno mi piace pensarlo.

    E poi, siate onesti con voi stessi: come potete seguire e ammirare uno che non abbia mai scopato in vita sua?

    RispondiElimina
  48. "E' vero che ci sono milioni di persone che la pensano allo stesso modo, ma attenzione a non scambiare la forza dei numeri per verità o peggio ancora per attestazione di detenzione della ragione. Che è così che poi le religioni diventano pericolose.
    Non a caso, se uno dice di parlare con un essere invisibile è matto, se lo dicono in milioni è fede."

    Pienamente d'accordo, SCIUSCIA.

    RispondiElimina
  49. Ottimo Sciuscia, finalmente qualcuno che lo dice. Quello che mi fa ridere nell'anticlericale medio(categoria in cui mi ci infilo anche io - anticlericale, non medio (quando medio non è riferito al dito sfoggiato)) è l'attacco senza mezzi termini a quel nazista di Razinger (che condivido, peraltro) rimpiangendo il polacco, che sì che era un brav uomo, attento ai giovani, ai bambini, contro ogni ingiustizia, guerra, carestia. Fanculo.

    Un lettore di sinistra.

    RispondiElimina
  50. Ah l'unico bianco che accetto e quello dello yogurt muller nella pubblicità, dove la tipa - strafiga - dice "Uhmmmm bianco" mentre le cola tutto ai lati della bocca.

    RispondiElimina
  51. Si Sciuscia.
    Proprio si.
    Ma se devo dire qualcosa prima di andare a sfamare comodini è questa:

    la religione trova come unico alloggio l'anima ed è intima. Segreta.

    La religiosità trova molti più alloggi (pregasi leggere vaticano spa), è ostentata, ingerente e arma di ricatto.
    Omertosa pure.

    Una di quelle cose che ti grattugiano la cappella, piano piano, giorno per giorno.

    E pensare che per ste stronzate ci sono migliaia di persone che ci lasciano la cotenna ogni anno.

    W la figa, religiosamente parlando.

    Ossequi sinceri

    RispondiElimina
  52. non ricordo: è in uno dei primissimi "anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano"...

    RispondiElimina
  53. Errata corrige

    Nella frase "come potete seguire e ammirare uno che non abbia mai scopato in vita sua?" la parola "ABBIA" va sostituita con la parola "HA".

    E poi cosa cazzo pretendete? Se in Italia la gente vota ancora Berlusconi, pensare che credino nelle qualità del Papa è il male minore!

    RispondiElimina
  54. guarda sarà che quando vedo uno di bianco con l'oro al collo e idolatrato da zerbini ambulanti... sarà che gli ultimi avvenimenti mi fanno pensare che se il signore esistesse e venisse in terra la prima tappa sarebbe il vaticano e poi arcore per fare du discorsi.... sarò che... insomma ci manca solo santo!

    RispondiElimina
  55. Ecco, adesso per punizione (e per redimerti) ti manderanno a casa quell'aggeggio che si usa per recitare il rosario in casa.

    RispondiElimina
  56. Mi sa che per far finire il mandato al Silvio servirà una situazione simile.

    RispondiElimina
  57. Pompo anch'io l'ego del Vate Sciuscia... finalmente una cosa chiara. "La chiesa dice che..." non me ne frega una sega che sia d'accordo o meno con me... Basta... Aggiungerei che a GP2 i suoi devotissimi seguaci riconoscono il merito di aver ammesso gli errori che la Chiesa fece su Galileo, affermando che era nel giusto!?1?! E che minchia di innovazione sarebbe!!! E poi, GP2, è anche quello che di bianco vestito è sceso in Africa e - dopo aver detto che Gesù è il rimedio contro l'Aids (Zuma, il presidente del Sud Africa, ha detto che basta una doccia dopo il sesso per evitare di ammalarsi... e c'è andato molto più vicino) ha anche continuato a condannare l'uso del preservativo...e pensare che nei campus dei Papa-boys nei giorni del Giubileo ce ne erano diversi di preservativi usati...
    Solo un neo, se posso mio Vate, nel suo Scritto... perchè mettere in mezzo il povero Fidel...è l'unico comunista che è riuscito a sopravvivergli... RV

    RispondiElimina
  58. L'unica cosa che mi stona un po' nel post,che mi piace, è l'accostamento tra Castro e Pinochet.Su Cuba ci sono tante leggende metropolitane e la stampa nostrana ci sguazza;spesso terroristi o corrotti sono travestiti da dissidenti.. campi rieducazione omosessuali, ne dubito.

    RispondiElimina
  59. Stupendo post, molto divertente.....
    Posso linkarti....
    ciao! complimenti!
    :-)
    cri

    RispondiElimina
  60. @ Mr_Nick: Chiunque è libero di dire ciò che pensa, ma se si limita a dare dell'idiota e del bigotto a chi non la pensa con lui SENZA aggiungere qualche motivazione insindacabile o MOLTO sensata, beh, per me non solo pecca di presunzione, ma è bigotto lui stesso, perché fa orecchie da mercante e ascolta solo chi la pensa come lui.
    E non venirmi a dire che ti sei letto le encicliche del papa, il catechismo della Chiesa Cattolica per intero, qualche trattato di teologia ecc... perché mi sa che diresti una gran balla, non credo di sbagliarmi molto nel dire che, come molti, sei molto ignorante in materia.
    Se tutto ciò che (finora) hai saputo dirmi si limita a "io non credo a ciò che non si tocca" allora sappi che in questo modo la scienza stessa non sarebbe arrivata a un sacco di scoperte, ti cito Newton, tanto per dirne una.

    RispondiElimina
  61. Ah, non è un mio problema.
    Wojtyla sta beatamente assiso, come tutti gli altri papi, sulla punta turgida della mia cappella.

    RispondiElimina
  62. Difatti io ammiro un sacco i monaci tibetani...
    (Vedrai...Vedrai quando verrano a benedirti casa prima di Paqua... XD)

    RispondiElimina
  63. Sig. Dalai Lama9 marzo 2010 21:39

    Potrei sbagliarmi, ma "cercando di mettere le cose in prospettiva" ciò che trovo estremamente contraddittorio sono le basi stesse sul quale verte l'avvio alla santificazione anche nei confronti dei dogmi chistianesimi stessi.
    Fondamentalmente non ho visto se sentito alcuna motivazione che rientri espressamente nei dettami cattolici (quei pochi che sono stati definiti "pseudo-miracoli", seppur assunti come veri non sono neanche sufficienti a portare ad esaurmento il percordo di santificazione) il tutto si basa sul principio che sia stato un "buon papa".
    Motivo di tale percorso? a quanto pare le strategie pubblicitarie non vengono solo applicate nelle campagne elettorali.

    Ad ogni modo non nego che anch'io, pur appartenendo alla concorrenza, riconosco il merito a Wojtyla di essere stato un buon papa. Ma attenzione alla scala valutativa, ho sentenziato un giodizio vertente in ambito clericale (buon papa).....

    RispondiElimina
  64. @FRengo:

    1) Non credo di aver fatto nessun ragionamento tipo "io non credo a ciò che non si tocca" perché io stesso credo in tante cose che non si possono toccare ma con le quali convivo quotidianamente.

    2) Siccome non ho nessun motivo di scrivere balle ti confermo che sono ignorante in materia e, aggiungo, continuerò ad esserlo perché sinceramente non sento il bisogno e non vedo che utilità possa avere il fatto di leggere le encicliche del papa, il catechismo della chiesa cattolica e i trattati di teologia. Penso che la religione sia essenzialmente uno strumento di controllo e faccio riferimento a tutte le religioni, dai cristiani ai testimoni di geova fino ad arrivare ai musulmani e ai seguaci di Scientology.

    3) Se facessi orecchio da mercante non risponderei ai tuoi commenti perché la considererei come una gran perdita di tempo ma a me invece fa molto piacere leggere i pareri delle altre persone. Mi faccio sempre un sacco di risate. Non posso essere bigotto perché la religione la evito a priori. Vedi, qui (http://it.wiktionary.org/wiki/bigotto) c'è scritto il significato di "bigotto". Ti sembro forse una persona che ha una religiosità solo esteriore, non riscontrabile nei fatti? Ti sembro forse una persona che mostra una grande religiosità unita ad altrettanta intolleranza e mancanza di flessibilità? Non ho scritto motivazioni sensate quando ho espresso le mie opinioni? Beh allora mi sa che potresti rileggere qualche commento lasciato in precedenza visto che ho anche citato un intero commento di SCIUSCIA che rispecchia fedelmente uno dei motivi per cui considero idioti tutti quelli che la domenica mattina, non avendo niente di meglio da fare, stanno lì ad ascoltare le stronzate (eh lo so, è presunzione) del tizio in babbucce.

    @sassicaia molotov:

    Ahahahahah

    RispondiElimina
  65. @Maroc
    Oh, tra l'altro quest'anno dovrebbe essere tipo il ventesimo anniversario di Rust In Peace.


    @Visto ecc.
    Ma come, non sono comunisti anche in Cina, Myanmar e Corea Del Nord? I noti comunisti di quei paesi, dai!


    @Jesup
    Posso essere d'accordo nel discutere sul vero stato dei fatti del regime cubano. Allora, però, mi sarei aspettato un Giovanni Paolo Secondo che, al ritorno dall'isola, avesse urlato al mondo "Ehi! Son tutte balle! Adesso ve la racconto io come va a Cuba!"
    Non avendolo fatto, ha solo detto al mondo, quel mondo che di Cuba pensava quello che l'occidente gli diceva di pensare, "Io vado a trovare un dittatore."


    @Jane Doe
    Puoi fare quello che ti pare, se è gratis.


    @FRengo
    La forza di gravità non si spiega, ma si vede e si calcola. Dio non si vede ne' tantomeno si calcola, ma si pretende di spiegarlo. Rispetto chi ha fede, ma l'onere della prova è tutto sulle sue spalle.

    RispondiElimina
  66. @ Sciuscia: e chi lo nega? la fede non si impone e non chiedo certo a te di dare prova della mia :D

    @ Mr_Nick: è chiaro che il termine "bigotto" si riferisce alle persone religiose, ma l'ho volutamente usato in senso lato perché c'è chi è "religiosamente" attaccato a certe idee e non si prende neanche la briga di informarsi.

    Puoi pensarla come vuoi ma ti ripeto, dire che milioni di persone, molte delle quali sono decisamente più preparate di te sull'argomento, siano "bigotte" e che "ascoltino stronzate" (eh già, non c'ho un cazzo da fare la domenica mattina), PROPRIO in virtù del fatto che tu stesso ammetti di essere ignorante in materia, beh, è presunzione bella e buona.

    Visto che tu mi citi un vocabolario, mi permetto di ricordarti che l'atto della "presunzione", ovvero il "presumere", altro non è che "Ammettere anticipatamente; Giudicare alla stregua di probabilità; arrogarsi"...
    guarda caso, è proprio l'atteggiamento che tu pensi che abbiano le persone che professano una fede...

    buffo eh??

    RispondiElimina
  67. @ Sciuscia: "E' vero che ci sono milioni di persone che la pensano allo stesso modo, ma attenzione ecc..."

    Vi prego, non mischiamo le carte in tavola. La forza dei numeri è scambiata per verità dagli imbecilli, io voglio solo dire che mi fa ridere chi taccia di "idiozia" milioni di persone e non è per nulla informato.
    E' un po' come quando un bimbominkia parla bene dei Tokio Hotel: certo che è libero di pensarla come vuole, ma il fatto è che è talmente ignorante che FORSE non è neanche in grado di usarla bene quella "presunta" libertà.
    E, ovviamente, sperare che quel bimbominkia si informi prima di sparare a 0 (perchè qua qualcuno ha sparato a 0 pesantemente, non è che ha espresso un parere "politically correct") è sperare a vuoto, molte volte.

    RispondiElimina
  68. Però io non ho mai ascoltato i Tokio Hotel, che sono adorati da milioni di persone, eppure sono certo di poterli definire merda sciolta vecchia di tre giorni senza allontanarmi troppo dalla verità.
    Non ho nemmeno mai letto il Mein Kampf, ma so che il nazismo mi fa ribrezzo. E non ho mai letto la Bibbia (i Vangeli invece sì), ma so che non credo in dio.
    Non è sempre detto che sia necessario conoscere a fondo qualcosa per schifarla; anche perché ci sarà sempre chi ne sa più di te a poterti dire che non sai abbastanza per parlare.


    A parte questo, il solo numero non conferisce MAI rispetto, ai miei occhi.
    Io rispetto la forza di gravità o il Teorema di Pitagora non perché in milioni ci credono, ma perché sono dimostrabili.

    RispondiElimina
  69. quella donna era solo un'amica di Wojtyla. questo non cambia il fatto che la chiesa cattolica sia una delle cose più ipocrite che abbia mai visto
    ps: nel blog di riferimento c'è un'errore di traduzione. "dusia" non vuol dire "sorella". "dusia" è il diminuitivo di Wanda. Wanda-Wandusia-Dusia
    ps ps: Wojtyla almeno credeva in Dio, beato lui !

    H.H.

    RispondiElimina
  70. @ Sciuscia: quello che dici è un "sofisma", ovvero una verità che parte da una premessa sbagliata, e lo dico perché immagino che tu e qualcun altro siate sicuramente molto più colti musicalmente di quanto non lo siate in materia religiosa.

    Mi spiego: tu reputi merda i Tokio Hotel perché un minimo di gusto ed orecchio ce l'hai (e ci vuole giusto un minimo, con robaccia simile) perché li hai acquisiti nel corso della tua vita. Ovvero: parli con criterio perché sei un minimo informato da non conoscere solo la musica che propina eMpTyVi.
    Ci sono ignoranti musicali almeno quanto ci sono ignoranti di religione e, a scanso di equivoci, aggiungo che essere ignoranti non è una colpa almeno fino a quando non ti arroghi ("tu" generico) il diritto di sparare a 0 su cose che nemmeno sai,

    Credo infatti che si sta facendo l'errore comune (senza offesa eh, spero che questo sia chiaro a tutti perché stiamo avendo un confronto pacato) di confondere la critica di dottrina con la critica di costume, ben diverse da loro.
    E' facilissimo fare critica di costume con ogni religione, credo politico, tifo calcisitico, gusto musicale eccetera, proprio per questo è un tipo di critica che lascia il tempo che trova...

    RispondiElimina
  71. Quello che mi interessa nella vita è appunto il costume, perché solo esso mi tange. Teoricamente, la vita religiosa non dovrebbe avere legame con quella sociale, civile e politica di uno stato (dottrina), e se così fosse non avrei problemi. Siccome così non è (costume), i problemi ce li ho.

    Nei vangeli (dottrina) non ho mai trovato scritto di donare l'otto per mille (costume), ecco perché attacco "solo" il costume.

    Restando in ambito fede, non penso che chi crede sia un coglione. Certo, se mi viene a dire che crede fermamente e senza ombra di dubbio in mari che si aprono e donne che vengno mutate in statue di sale, penso che sia quantomeno un alienato.
    Perché la fede la comprendo ancora ancora, ma che la fede avalli l'irrazionalità è una cosa che non sono mai riuscito a capire.
    Non possiamo semplicemente avere fede nell'esistenza di un dio buono ed invisibile? Perché dover credere per forza a cose che non potrebbero mai verificarsi? Per darsi forza? Secondo me dovrebbe bastare la sola fede, intesa in senso puro, ossia credere senza avere la prova.

    RispondiElimina
  72. @ Sciuscia: Se per te basta avere fede nell'esistenza di un dio buono e invisibile allora entra nella Chiesa Evangelica :D

    La fede cattolica NON avalla l'irrazionalità (e qua o mi credi o non mi credi, ma non voglio discuterne oltre perché bisogna acculturarsi PARECCHIO per poter fare una discussione seria in merito), chi conosce un minimo di cultura semitica sa benissimo che buona parte del Vecchio Testamento è scritto puramente in chiave catechetica, e NON va presa alla lettera (come fanno i Testimoni di Geova, ad esempio). Ci sono e ci sono stati tantissimi uomini di scienza che erano e sono cattolici e non mi sembra che rinuncino alla loro razionalità. Come me lo giustifichi? Io non credo nelle statue di sale, conosco discretamente la Bibbia nelle sue parti "poco razionali" eppure sono cattolico, e mica solo io, come ho già detto poc'anzi.

    Sulla critica di costume: è facile come colpire nel mucchio, chiunque, NOI in primis (o non vorremmo mica sostenere che siamo sempre integerrimi e coerentissimi in ogni istante della nostra vita?) siamo a volte manchevoli. E allora? Dovremmo forse smettere di credere, di professare valori e ideali che forse non raggiungeremo mai? la risposta è facile...
    E' un campo sul quale prevale molto la soggettività, io potrei benissimo dirti che ti concentri sul papa e magari sui preti pefofili, ma ignori bellamente le migliaia di frati, preti, suore e consacrati vari che si spendono completamente, tutta la loro vita, in silenzio, in Africa e in ogni luogo del mondo dove si fa la fame.
    Tu hai mai fatto o faresti cose simili?? Vogliamo continuare a fare sciocca critica di costume??
    Siamo sinceri: non ce ne fotte una sega dei morti ad Haiti (ho apprezzato molto il tuo intervento in merito, lo condivido in pieno), non ce ne fotte una sega di tante guerre che nemmeno sappiamo che esistono (fanno meno notizia delle tette di Cristina del Basso) eppure siamo bravissimi a parlar male dell'8 per mille, della Chiesa Cattolica, e di un sacco di altre persone.
    E noi che facciamo per gli altri??? Se qualcuno ci criticasse aspramente come facciamo noi con gli altri come sapremmo difenderci?

    RispondiElimina
  73. beh, parlando di papi, giovanni XXIII non era male, e nemmeno papa luciani, tanto è vero che la Chiesa stessa (che comincio a pensare, come il Governo, una entità a parte e quasi aliena all'uomo, li osteggiava)... giovanni paolo II non l'ho mai amato, però è stata, sociologicamente (parlo da storico adesso ;)) la prima seria riprova, prima ancora di berlusconi, che lì dove non arriva il talento arrivano i mass media... se ci pensi gp2 è stato il primo papa mediatico della storia, stava più lui in tv che michael jackson... e ratzinger se ti ricordi è stato eletto perchè lui l'aveva indicato come suo successore, quindi, se ci pensi, i conti tornano e di molto se vogliamo riconsiderare la teoria degli alieni alla conquista della terra che dicevamo su... cmq sciù, il post è bello e bello assai ma porca miseria, cominci a montarti la testa e darti troppa importanza: adesso anche obama che ti ordina contro un attacco nucleare!!! :DDD

    RispondiElimina
  74. Non confondiamo la fede con il papa e le gerarchie ecclesiastiche che, è evidenza di tutti, stanno l'una alle altro come il panettone con le acciughe.Dovremmo rispettare giustamente chi ha un credo religioso,ma sono insopportabili le ingerenze del vaticano nella vita politica,sociale,culturale di tutti,anche di chi religioso non è.La più grande forza politica esistente,da posizione privilegiata ( e ben foraggiata con soldi pubblici),pretende di dettare legge sulla vita di tutti,sui temi etici,sui temi sociali.I loro dogmi (aborto,testamento biologico,contraccezione,omosessualità,peccato risolto dalla confessione..ecc..)ipocriti e fuori dal tempo,vorrebbero condizionare la vita dei cittadini di uno stato laico e questo è inaccettabile.Personalmente non sono religioso ma stimo profondamente,Don Gallo,padre Alex Zanotelli,Don Vitaliano e tutti i preti "di periferia"che tralasciando i precetti,combattono quotidianamente per diritti sacrosanti (non nel senso religioso del termine:).Solo mi chiedo che cosa ci facciano ancora dentro la chiesa,visto che le battaglie che fanno spesso sono agli antipodi dei precetti vaticani.
    PS.Ma guarda,uno viene qui per farsi due risate,e si ritrova impelagato in filosofiateologicopolitica...;)quindi,per tornare a tema, consiglio a tutti il film Religious con Bill Maher,esilarante ritratto del panorama religioso negli USA

    RispondiElimina
  75. indovinello:
    chi è l'uomo più ricco del mondo, che porta scarpe rosse di prada e indossa più gioielli del mago otelma (ma veri), e non crede che la pedofilia nella chiesa cattolica sia un problema?

    RispondiElimina
  76. @ jesup: sei tu che stai facendo un sacco di confusione, stai dicendo che avere fede è credere solamente in Dio; ti sbagli, un "cattolico" non ha fede solo in Dio ma anche nella Chiesa, pur essendo perfettamente consapevole della debolezza umana che vi è in essa (io certo non nego che ci sono casi di pedofilia nella Chiesa, ma vogliamo fare un confronto di numeri??? caschi male, dammi retta).
    Non ti sto dicendo "avere fede é", ti sto dicendo "per un cattolico avere fede é", basta, non c'è nulla da sentenziare, se credi nel Dio cristiano e nella Chiesa sei cattolico, se no puoi credere in quello che ti pare (e ci mancherebbe) ma non sei cattolico per "definizione".
    Ma è così difficile da capire come concetto?? Non mi sembra di usare parole difficili...
    Come tu ti permetti di definire "ipocriti e fuori dal tempo" i dogmi e il credo della Chiesa Cattolica, permettimi di dire che la vera ipocrisia è sbandierare concetti come "democrazia" e libertà d'espressione e poi voler far tacere una persona scomoda.
    Un cattolico NON crede che la sua fede sia un fatto da vivere esclusivamente sulla sfera del privato, quello in cui egli crede lo fa muovere anche nelle scelte etiche e, quindi, molte volte, politiche.
    Tu invece non solo credi che sia un fatto privato, ma vorresti imporlo agli altri, bella roba davvero...
    Ma questo proprio non lo volete capire, te e molti altri...

    @ il Ratto: se riesci a trovarmi qualche frase di Benedetto XVI che dice che la pedofilia non sia un problema (io invece di frasi dette da lui che dicono il contrario te ne posso citare molte) allora una risata me la faccio volentieri :D
    Tra l'altro, che ti frega delle scarpe degli altri??
    Da un punto di vista totalmente laico egli è un monarca assoluto, non mi pare che in Inghilterra sentenzino sul prezzo dei vestiti della Regina...

    RispondiElimina
  77. @Lillo
    In pratica, i papi buoni sono quelli eletti "per sbaglio".

    @FRengo
    Infatti, del poco che ho letto, il Vecchio Testamento è bello perché si avverte la narrazione per metafora. Il vangelo, invece, è bello per il messaggio cristiano.
    Conosco un prete che mi ha addirittura messo in guardia dal prendere alla lettera il Vecchio Testamento, in quanto è una rappresentazione iperbolica.
    Però non diciamoci che un cattolico osservante MEDIAMENTE non crede che un uomo sia risorto dopo tre giorni di morte, o che una donna sia rimasta vergine dopo il parto, o che quell'uomo di prima non sia il figlio di un dio. E queste sono cose molto poco razionali.

    Di scienziati cattolici ce ne sono molti, ma nessuno di loro l'ho mai sentito affermare cose inverosimili. Perché infatti non ho detto che la religione nega la razionalità, ma che caso mai ammette la non razionalità, che è diverso.

    La critica di costume la faccio per un motivo, non in astratto. Se la religione, forte del numero, porta a leggi che ritengo assurde come quella contro il testamento biologico, per quante suore e preti partano in missione per il Perù io avrò sempre una legge assurda. Criticare un lato della medaglia non vuol dire disconoscerne l'altro, però. Certo, io non ci andrei mai in Perù: ma per questo, devo tenermi leggi di merda?

    Esempio dell'otto per mille: perché se non lo destino a nessuno, in percentuale va alla chiesa? Perché non c'è la casellina "devolvilo ad opere di bene fatte dello stato"? Saranno cazzatelle in confronto alla fame nel mondo, però sono vere, e rompono i coglioni e parecchio.


    In definitiva, oramai da tempo sono giunto a capire che io in realtà non ho nulla contro la chiesa o contro le religioni in genere. Ce l'ho solo contro chiunque mi metta i bastoni tra le ruote nella vita senza averne diritto. Come tutti, credo.

    RispondiElimina
  78. @ Sciuscia: "Se la religione, forte del numero, porta a leggi che ritengo assurde come ecc..."
    Questa è democrazia, cribbio! se in Italia il referendum sulla procreazione assistita (tanto per dirne una) è stato un flop micidiale è perché il "popolo" così si è espresso! Se esistono leggi che tu ritieni assurde raccogli 500.000 firme per un referendum abrogativo e vedine i risultati, è così che funziona.
    Chiunque ha il diritto di dire la propria: giornali, riviste, televisione, tutti lanciano i loro messaggi, anche tu nel tuo blog esprimi ciò che pensi, ma è chiaro che una persona ritenuta "autorevole" possa influenzare l'opinione altrui, è normalissimo!!
    Se il papa è ascoltato da milioni di italiani, e dice che i cattolici, per coerenza con la loro fede, non possono esser d'accordo col testamento biologico, buona parte di quelle persone gli daranno retta. E' così che funziona per ogni cosa!! E non mi sembra ci sia niente di sconvolgente.
    E' il "capo di una religione", i seguaci di quella religione credono che la propria fede riguardi ogni aspetto della loro vita, ergo si regolano di conseguenza... a me sembra che non ci sia alcunché di strano.

    Sull'otto per mille ci sono ragioni storiche in merito a questa scelta.

    RispondiElimina
  79. Ok, la fede è un fatto non puramente privato, e soprattutto per un cattolico so bene quale sia l'importanza di professarla.
    Ergo, nessuna castrazione del diritto di parola, è chiaro.
    Quando però, con la forza dei numeri, mi vuoi imporre le tue regole di condotta morale mettendole per legge, in che campo da gioco siamo..?

    Nel pratico: il papa può benissimo dire che le coppie omosessuali non devono sposarsi. E - faccio un salto di apertura pauroso! - per me può pure dire che non devono essere approvate leggi che consentano tali matrimoni.
    Quando però quello che dice il papa non è più parola, ma si tramuta in legge (legge fatta o legge negata), siamo nel campo dell'imposizione della morale con la forza. Non credo sia negabile.


    Un solo appunto generale: per favore non scadiamo nella solita argomentazione "la chiesa sarebbe perfetta come dio solo che è fatta di uomini". Non perché non sia valida. Ma perché è proprio degli uomini, e solo di loro, che mi lamento.

    RispondiElimina
  80. Allora tu stai facendo un discorso di contenuti, non di forma!!
    Perché se sostituiamo Benedetto XVI con Gandhi, anche quest'ultimo faceva "ingerenza", eppure nessuno si sogna di dire una cosa simile.
    Eppure è la stessa cosa, in fondo: una persona autorevole che "smuove le coscienze", e a questo punto si può discutere finché si vuole sul contenuto, ma non si può parlare di "scorrettezza", di "imposizione", o no??

    Nessuno si sogna di dire che la Chiesa sia perfetta, essa stessa si paragona alla prostituta di cui si parla in Osea (Vecchio Testamento), sugli uomini lamentiamoci quanto ci pare, ma t'assicuro che sono più le persone, per lo più anonime, sulle quali si potrebbe parlar bene (ma nessuno lo fa...)

    RispondiElimina
  81. No, la democrazia non è mero volere della maggioranza del popolo, e te lo dimostra subito: saresti d'accordo se il 99.99% dei votanti approvasse una legge secondo la quale quelli che portano il tuo nome devono essere messi a morte?

    Se ci siamo dati una Costituzione, come ogni paese civile, è proprio per evitare che i periodi storici di "sbandamento" del sentire popolare o di elezione di governi illiberali o semplicemente folli, venissero fatte leggi che ledessero ai diritti privati e civili, per non parlare di quelli sociali.
    E, guarda caso, l'assenza di una legislazione sui matrimoni tra omosessuali, sebbene sia volontà della maggioranza, è in contrasto con la Costituzione - che molti ritengono comunista, ma in realtà è una delle più meravigliosamente liberali, in senso civile, che ci siano.

    Affermare che chi è in maggioranza fa il cazzo che gli pare è elogio della dittatura. Puoi impormi una nuova aliquota IRPEF, ma non quale dev'essere la mia condotta morale, fino a che essa non lede terzi.

    RispondiElimina
  82. Eh-eh-eh... grazie anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  83. Non saprei. L'India ha mai approvato leggi che imponessero a tutti gli idniani la morale personale di Ghandi..?

    Quanto ad Osea, che è un bellissimo libro, io la chiesa attuale non la vedo in sua moglie, ma nella folla ipocrita e bigotta che voleva lapirla, sorry. In Osea vedo invece l'uomo libero dai formalismi morali che bada alla sostanza, e, ovviamente, alla bontà d'animo del perdono.

    RispondiElimina
  84. @ Sciuscia: non volevo dire questo, probabilmente mi sono spiegato male. Dovremmo analizzare caso per caso e non mi pare "il caso" :D (non entriamo su discorsi come il matrimonio tra gli omosessuali perché se no non si finisce più).
    Ti ripeto quello che ti dissi all'inizio: i tuoi ragionamenti sono correttissimi, ma partono da una premessa non condivisa da chi è cattolico: tu dici che la Costituzione dovrebbe evitare che ci siano degli "sbandamenti" che ledano diritti. Sono d'accordissimo: il punto è che, dicendo che non sia buono "imporre la morale con la forza", in un certo senso stai sostenendo la relatività della morale, perché se la morale è sempre e comunque valida, allora non è che la si impone, la si fa rispettare! ma siccome non è sempre e comunque valida per tutti, allora non va imposta a chi ha un'altra morale.

    E' questo il fulcro della discussione, la premessa su cui non siamo d'accordo (e io non cerco di convincerti, solo te lo sottolineo): un cattolico crede che ci sia una morale valida e buona per chiunque, quindi dal suo punto di vista non è che la impone, la difende e basta...
    Ovviamente hai tutto il diritto di non essere d'accordo, assolutamente!

    RispondiElimina
  85. Io veramente non impongo niente agli altri ma chi vuole abolire la 184 per esempio lo fa.Se uno è cattolico,padronissimo di non abortire non è obbligato.Perchè invece si vuole imporre il dogma a chi non lo vuole?Permettimi poi chi è contrario alla promozione dell'uso del profilattico è ipocrita e corresponsabile della diffussione delle malattie sessualmente trasmissibili o no?La tua poi mi sembra una visione ristretta se il connubio tra fede in Dio cattolico e chiesa è inscindibile.Io poi non "sbandieravo"la parola democrazia,chiunque può avere le proprie idee e dimostrarle,ci mancherebbe.Altro comportamento è quello delle gerarchie ecclesiastiche e del vaticano che operano ingerenze (non mostrano solo le proprie idee) nello stato laico,e quindi su tutti i cittadini anche i non cattolici.Sulla pedofilia e i numeri non ho capito quello che volevi dire,ma anche questo è un altra delle ipocrisie della chiesa...

    RispondiElimina
  86. @ frengo
    cerca su wikipedia "Crimen sollicitationis"
    oppure
    http://www.mentecritica.net/ratzinger-ha-occultato-casi-di-pedofilia-per-ora-solo-un-ragionevole-dubbio-non-una-certezza/cuore-di-tenebra/border-zone/mstatus/525/

    p.s.
    se metti sullo stesso piedistallo il papa e la regina d'inghilterra ecc. ecc.
    allora direi proprio che la seconda almeno è assai meno ipocrita mentre fa sfoggio della sua ricchezza

    RispondiElimina
  87. FRengo, io SONO un relativista, ma il relativismo diventa inutile ed inconcludente se non gli si dà un punto d'appoggio assolutistico, un base da cui partire. Diversamente, è un'aereo potentissimo, velocissimo, ma senza pista di decollo.

    Il mio punto d'appoggio è molto semplice, è lo stesso che DOVREBBE avere la nostra Costituzione: rispettare l'altrui diritto.

    Quindi, se la TUA morale ti dice di uccidere, la legge te lo vieta, perché ledi l'altrui diritto alla vita.
    Ma se la tua morale ti dice di sposarti con un uomo, la legge non dovrebbe vietartelo, perché non lei il diritto di nessuno.

    RispondiElimina
  88. @ Jesup: ipocrita è chi dice una cosa e ne fa un'altra. La Chiesa non ha mai detto che gli uomini in essa sono perfetti, anzi (Osea...), Giovanni Paolo II ha fatto anche pubblica ammenda, se a te non va bene mi dispiace. Che io sappia, ogni prete al quale c'è la conferma di un atto di pedofilia viene spretato immediatamente e "consegnato" alle autorità statali perché venga processato, prima di passare per il tribunale della Sacra Rota. Sul discorso del dogma ti invito a leggere ciò che ho scritto prima a Sciuscia: partiamo da una premessa diversa, i ragionamenti sono entrambi validi ma partono da premesse diverse.
    Sulla faccenda dei profilattici ti invito a fare un semplice calcolo:
    se il preservativo ha circa l'85% di probabilità (SE usato bene) di evitare di prendersi l'AIDS durante un rapporto, e una persona ha rapporti promiscui per 10 anni, quante volte contrarrà la malattia???
    Ma ci sei mai stato in Africa?? Io credo proprio di no... Ci sono un paio di stati dove stanno difendendo maggiormente il concetto di castità dei rapporti (e non lo stanno facendo i preti :D), al fine di evitare promiscuità che laggiù sono all'ordine del giorno, dal momento che la donna tuttora non ha granché valore, purtroppo... guarda caso, i casi di AIDS sono molto più limitati...
    buffo eh?? peccato che queste cose non le sappiamo, preferiamo informarci superficialmente, in questo e in molti altri ambiti... (eh, i preservativi, la usate sempre questa frase a effetto)

    P.S. La mia visione è ristretta?? cazzi miei :D

    RispondiElimina
  89. http://www.youtube.com/watch?v=4BYdrs1AtrQ

    E facciamoci due risate và. Tutti con le sacre scritture in mano, dai.

    RispondiElimina
  90. @ Mr_Nick & il Ratto & Jesup:
    Il semplice fatto che vi concentriate sui presunti nei degli uomini di Chiesa, che siete unicamente in grado di tirar fuori argomenti per screditare, ignorando totalmente tutti gli altri argomenti per lodare l'operato altrui è la conferma di una totale chiusura sul tema (liberissimi di farlo, sul serio) e quindi, dal momento che non vi interessa dialogare, non interessa neanche a me.
    Solo Sciuscia ha capito la differenza tra critica di dottrina e critica di costume: con la faccenda dell'ipocrisia nessuno di noi dovrebbe esprimersi su nulla, tutti si contraddicono più volte nel corso della loro vita, manco a dire che facciamo beneficienza o chissà cos'altro di mestiere, ma per piacere...

    RispondiElimina
  91. non c'ho voglia di leggere i commenti. Uno ha detto che la montagna è inutile e spero passi la vita a spalare valanghe, causata da woitila che scia. Per il resto, io mi vanto di non aver mai detto "era un grande papa".

    RispondiElimina
  92. "dal momento che non vi interessa dialogare, non interessa neanche a me"

    Ah, finalmente. Ci sono voluti più di 90 commenti però meglio così.

    RispondiElimina
  93. Ciao Sciuscia,

    molto bello il pezzo.

    Interessante la discussione. Per quel che mi riguarda la Chiesa è un mio avversario, e le persone di buona volontà che la riempiono rendono solo più difficile vedere il male che causa. Il bene causato dalla Chiesa nel breve periodo viene annullato dal male causato nel lungo periodo. E parlo di bene e male in senso del tutto relativo, visto dal mio personale punto di vista.

    Bisogna infatti stare attenti a non confondere certi piani: non si può pretendere dalla Chiesa cose che non le appartengono. Mi fanno sbroccare i cattolici progressisti che vogliono che la Chiesa apra al matrimonio omosessuale o all'aborto o ai preservativi. Ma che cazzo vogliono? E' come chiedere a un comunista di aprire al capitalismo ultraliberista. Se chiedete certe cose alla Chiesa, allora non avete capito un cazzo: diventate protestanti o dichiaratevi cristiani, non cattolici. La Chiesa vi tiene dentro solo come una copertura, coglioni. Nel Catechismo è detto esplicitamente: sono il Papa e i vescovi a dirvi cosa pensare (in materia di religione), ok? Se dite che avete il diritto a pensare quel che volete non siete cattolici, siete luterani.

    RispondiElimina
  94. Cioè, fammi capire sciuscia, c'è stata una discussione per cui valga la pena di leggere tutti i commenti? no, perchè se così fosse potrei anche dedicare il pomeriggio alla causa. oppure potrei farmi una sega e poi andare dalla mia donna. Sono molto indeciso.

    RispondiElimina
  95. @ frengo
    ti sfugge la questione "oggi" in discussione,
    che non è quante opere di bene faccia la chiesa e quanti siano i suo i santi,
    perchè la "ragione sociale" di una religione è di fare del bene,
    di condurre al paradiso i meritevoli (al nirvana ecc. ecc.)
    bensì le mele marce,
    la copertura che le gerarchie gli hanno sempre fatto,
    e le ragioni per le quali fra tutte le religioni e le istituzioni che si occupano di gioventù
    la chiesa cattolica è quella che può vantare il più alto tasso di pedofilia.
    Il "bene" nella chiesa è scontato (che diamine!)
    e se l'argomento a difesa della pedofilia è la quantità di persone che fanno del bene
    allora la chiesa perde completamente quel manto di superiorità morale ed etica che dice discendere direttamente da dio,
    e se vogliamo paragonarla ad altre associazion iche si occupano di "bene",
    vedi croce rossa o emergency per fare due nomi,
    là la pedofilia è sconosciuta.
    Se cominci a fare paragoni la conseguenza è di banalizzare la chiesa e quel tipo che indossa buffi e costosissimi abiti e parla come una comparsa in un film di guerra.

    RispondiElimina
  96. Il tuo punto di vista è sicuramente interessante!

    RispondiElimina
  97. io sono di destra, centrodestra, non mi strappo le vesti nè mi cospargo il capo di cenere, ma per me resterà sempre un buon ricordo di lui, come quella brava persona che ha messo lo zampino(forse) nell'abbattimento del muro di Berlino, non è un miracolo, ma almeno rispetto a certi politici che dicono e dicono e poi non fanno mai niente ! Come bersani a cui piace "vincere facile" le partite con 1 squadra in campo e con l'arbitro amico!

    RispondiElimina
  98. @Volpe
    Esattissimo+++. Oggi sul 5 c'era Vladimir "comunista all'Isola dei famosi" Luxuria che pretendeva che la chiesa non ritenesse peccata l'amore tra omosessuali, in modo che i gay cattolici potessero evitare di dover confessare tale peccato. Io penso di non aver mai augurato tanti accidenti a qualcuno (in questo mese).


    @Emix
    Sega.


    @enio
    Se gli altri non si presentano alla partita, hai vinto tu. Sarà "facile", ma è così.
    Sull'arbitro amico, evitiamo di bestemmiare, va', che siamo in tema religioso. A me pare che gli amici dell'arbitro siano quelli che hanno il potere (e lo usano!) di cambiare le regole come cazzo gli pare dopo averle infrante.
    In alternativa, si potrebbe provare a dimostrare che i giudici comunisti hanno il potere di far litigare il PDL fino a giungere in ritardo alla consegna delle liste.

    RispondiElimina
  99. Sciuscià, non sbagli ed io non ti corigerò

    RispondiElimina
  100. Questo non è un blog: è un forum! E papa Wojtyla era un uomo carismatico, per certi versi allo stesso modo che Ratzy invece fra proprio schifo. Difetti o pregi c'entrano poco, giacché oggi - allo stesso modo di ieri d'altronde - la Chiesa è una struttura statale monarchica e assolutistica e Wojtyla ne era il capo.
    Sciuscia dice una grande verità: "se la TUA morale ti dice di uccidere, la legge te lo vieta, perché ledi l'altrui diritto alla vita, ma se la tua morale ti dice di sposarti con un uomo, la legge non dovrebbe vietartelo, perché non ledi il diritto di nessuno."
    Il punto di partenza da cui si parte (se è di partenza puoi solo partire, no?) cambia poco, visto che il punto di arrivo (che è quello a cui arrivi) è il medesimo: il cattolico è una bestia non troppo rara, non troppo perfetta, ma troppo rompicoglioni, visto che si intromette da per tutto... e se i cristiani credono a belle favole (e si può anche capire: pace amore e fratellanza), i cattolici impongono la loro realtà, che, a dirla tutta, è ipocrita, sessista, maschilista e di facciata etc etc etc...

    RispondiElimina
  101. so che non è permesso introdurre argomenti non pertinenti al post nei commenti. che poi ti incazzi. ma io volevo fidelizzarmi. e ricevere una mail ogni volta che spari una cazzata. ma non ci riesco. che mi chiedono cose strane in inglese. che bionda che sono...

    RispondiElimina
  102. Io penso che è proprio per tutti i motivi che hai elencato tu che debbano farlo santo. E' in linea con tutta quella merda.

    Ecco, ora per la parolaccia andrò all'inferno!

    p.s. smettila di essere in disaccordo con me da Emix! ;)
    (non mi prendere sul serio: scherzo!)

    RispondiElimina
  103. @Twiggy:

    Non è colpa del colore dei tuoi capelli. E' colpa di SCIUSCIA che evidentemente ha dimenticato di abilitare la notifica dei nuovi articoli via mail. Usa i feed che sono più pratici :)

    RispondiElimina
  104. Cosa cazzo state dicendo? Qui funziona tutto.

    (In realtà, è tutto fatto "a mano" in HTML, quindi al 99% avete ragione. Metto i pantaloni da nerd e controllo subito.)

    RispondiElimina
  105. le alternative a Voitiila erano, in ordine di importanza:
    - Pietro Taricone (anche se era piccolo)
    - Silvio Berlusconi (che ambisce ancora)
    - Antonella Clerici prima dell'operazione (si... è così)
    - Dino Zoff (il mio preferito)
    - Marco Pannella ( ma non aveva le conoscenze giuste)

    hanno preso solo quello più coreografico... a me, piaceva... gli volevo bene...

    charlie

    RispondiElimina
  106. Caro Frengo io non parto mai da preconcetti ma da fatti.E questo è dimostrato dal mio commento precedente dove dicevo di avere molta stima per alcuni preti che ho conosciuto e citato.Al contrario di quanto pensi,avendo fatto parte di un gruppo volontario aiuti umanitari, sono stato anche in africa e tra l'altro ho toccato con mano i lavori di alcuni missionari in buona fede, persone,quelle sì da santificare.Mentre ,posso dirti, che quelli che rimangono in vaticano (le gerarchie ecclesiastiche)sono molto più interessati alla colonizzazione e alla conversione delle anime perse che ad aiutare veramente quelle persone.Il fatto che tu non voglia riconoscere le contraddizioni e le ipocrisie (ripeto del papa e dei cardinali,vescovi)del vaticano,e che citi improbabili statistiche sull'uso dei profilattici (ma che vuol dire,andranno comunque usati,sono utili o no per difendersi non solo dall'aids?) mi fa pensare che sei tu ad avere una visione un po ristretta e di parte che comunque rispetto salutandoti cordialmente.Mi scuso anche con Sciuscia per essermi dilungato sul suo blog...
    PS ma l'avete visto o no Religious??

    RispondiElimina
  107. ma era lui che era chiamato il papa buono?
    ciò implica l'esistenza di un papa cattivo? se sì, io faccio il tifo per lui!

    fantastiche le vignette :D
    vedo che il blog c'è ancora. i missili terra-aria di obama non hanno sortito l'effetto sperato. magari per un inatteso colpo di fortuna sono andati a colpire il blog di minzolini..

    RispondiElimina
  108. Più leggo il titolo di questo post e più rido... sei un grande :-D

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  109. Sinceramente, tenendo come punto fermo che ciascuno abbia il diritto di esprimere le proprie idee (diritto sacrosanto! Per carità!), ritengo che la critica secondo cui le leggi che si vogliono approvare/abrogare su base religiosa (aborto, fecondazione assistita, testamento biologico ecc...) siano la dimostrazione di quanto la libertà di pensiero e azione (posto che non leda terzi, s'intende) sia più una mera questione retorica che non una verità di fatto.

    La legge sull'aborto, per esempio, non obbliga nessun cattolico/buddhista/musulmano/scientologiano/Babbo Natale ad abortire. Offre semplicemente la possibilità (sì esatto, possibilità, scelta) alle donne di decidere per il proprio corpo. E' una legge basata sulla tolleranza, sulla libertà di scelta e sull'unico vero dogma degno di questo nome: ognuno pensi a sè.

    Il voler far passare un'idea politica in maniera conforme ad un credo non è, a mio parere, una colpa da poter addossare al Papa. Dopotutto, passatemi il termine, è il suo "lavoro". Ciò che non sta in piedi, è che milioni di credenti votino contro leggi come nell'esempio sopracitato che non impongono fondamentalmente nulla, ma promuovono la semplice tolleranza.

    Colpa del Papa che non "fa passare il messaggio in maniera giusta"? Colpa del popolo bove che segue coi paraocchi senza un minimo di discernimento fra religione e stato(laico)?

    Non ne ho idea, ma il risultato fa schifo ugualmente.

    RispondiElimina
  110. Colpa di politici asserviti. La verità è che alla gente non frega una sega dei matrimoni omosessuali (il 60% si dichiara "non contraria"), mentre è addirittura contraria alla legge che è stata fatta contro il testamento biologico (l'80% dichiare che vorrebbe avere libertà di scelta).

    Quindi, molto spesso, le leggi "cattolicissime" sono approvate non per ottenere il consenso degli elettori (sarebbe comunque sbagliato farlo per questo), ma per ingraziarsi le gerarchie ecclesiastiche e garantirsi i voti militarizzati che esser portano (circa due milioni, stimerei, nulla rispetto al totale, ma magari decisivi in scontri all'ultimo voto che spesso ci sono nelle elezioni italiane).

    Il problema è che anche il cittadino laico, o magari solo nuetrale, o addirittura quello anticlericale, al momento del voto tende a scordarsi di queste cose in favore di chi promette di togliere 200 euro di tasse o di darne 300 di incentivo per qualcosa.

    RispondiElimina
  111. "il chitarrista dei Megadeth!" geniale!

    RispondiElimina
  112. Merda.
    Mi accorgo ora che non ha postato il mio lunghissimo commento di stanotte. A meno che l'abbia postato in ritardo e Sciù l'abbia cancellato :S
    Uhm...

    No, è più improbabile che sia imbecille io.
    Ma siccome era una roba lunghissima, non c'ho voglia di riscrivere. Cazzo :(

    Maroc

    RispondiElimina
  113. Accidenti, rincoglionimento delle 12.50
    *E' più PROBABILE che sia imbecille io*

    Maroc

    RispondiElimina
  114. Per me ti sei confuso con David Lee Roth

    RispondiElimina
  115. QUESTIONE DELL'ISCRIZIONE ALLA NIUSSLETTAR
    ------------------------------------------

    In effetti, non era attivata l'opzione in FeedBurner, ma c'era anche un errore nell'HTML che comunque non avrebbe consentito la fruizione dell'importante servizio.

    Consiglio a tutti di segnarsi, anche se siete già iscritti ai feed, ché anche nel form e nella mail che vi arriva si potrà ravvisare la gagliarda guasconeria di Sciuscia.

    RispondiElimina
  116. Come diceva un certo francese:

    Se vuoi un popolo cosciente, radi al suolo le chiese, impicca preti e monache, al loro posto erigi scuole...etc, etc.

    Quando è stato eletto ho pensato: Cominciano i guai seri.

    Sarei disposta a sacrificare il colonnato del Bernini e gli affreschi di Michelangelo se servisse a estirpare "sta mala pianta" che questi corvi caduti nello sbiancante rappresentano.

    Diciamo che, se svanissero anche quelli che vanno a prendere pioggia per vederlo, avremmo buone speranze di veder svanire il califfo di arcore.
    Buona giornata Sciuscia.

    RispondiElimina
  117. MO sto post lo famo legge al prete da cui va a fa il corso prematrimoniale e che te da il sacramento del matrimonio....
    e anche al prete che fa la predica a quel concerto di musica cristiana a cui hai partecipato facendolo passare per bello...

    RispondiElimina
  118. Molto bello il pezzo. Indubbiamente Woytila era l'addetto al marketing, lo disse Luttazzi, credo. Fu quello che ti mandava i buoni sconto a casa per annunciarti che c'era una nuova gestione, era sempre cordiale e metteva in vetrina ben disposta la roba migliore (missionari, aiuti ai poveri, giornate della gioventù) mentre chiudeva nello sgabuzzino quanto c'era di avariato (che lo buttasse sarebbe stato il minimo).
    Forse il papa 'buono' fu davvero quello morto, nel senso di Luciani che durò un mese (e sono convinto che il caso c'entri poco), che pensò di riformare lo Ior e, pare, rivedere il giudizio sulla contraccezione. Tutte cose che Woytila ha fatto annusare per 25 anni, come Berlusconi l'abbassamento le tasse.

    Rispetto quelli che credono in dio, ma sono critici sulla chiesa romana, dato che il vangelo ha veramente poco a che fare con la chiesa di ora (diciamo dell'ultimo millennio e rotti), mentre mi irritano quelli che credono prima di tutto nella chiesa come istituzione e come diretta emanazione di qualcosa di più alto, qualsiasi decisione essa prenda. Così si entra in un meccanismo non dissimile da quello dei falsi gruppi pro berlusconi:
    Poniamo che un credente si iscriva al gruppo 'Quelli che sono per la tolleranza, l'uguaglianza e la pace' e il nome venga cambiato in 'Quelli che sostengono Pio XII, diamo il salvacondotto alle SS'. A quel punto credo che i veri credenti riconoscerebbero l'antitesi a cui si va incontro, mentre le capre continuerebbero a fidarsi ciecamente dell'istituzione in cui sono inseriti.

    RispondiElimina
  119. Per concludere... si stanno accorgendo(finalmente)delle loro ipocrisie,(e meno male che si dovevano spretare se erano pedofili accertati...)
    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/larcivescovo-di-vienna-schoenborn-spezza-il-tabu-del-celibato-279567/

    RispondiElimina
  120. @anonimo
    Premesso che io sono contro la chiesa, non è un post contro la chiesa. E' un post contro gli "anticlericali" che sbavano per il precedente papa.
    E il concerto di rock cristiano era bello. Forse sei come quelli che dicono che Elio E Le Storie Tese non sono bravi musicisti perché hanno testi demenziali?


    @JG
    Jonathan Grass che scrive sul mio blog..? Vado a masturbarmi.

    RispondiElimina
  121. Mi dispiace ma sono solo quello fake del Bile, non il gentiluomo di Chicago (Giusto per stare in tema di EelST). Dillo che era una scusa per andarti a masturbare, non lo dirò agli altri bambini del coro...

    RispondiElimina
  122. però sarebbe bello veder scorrere un po' di sangue di baciapile in 'sto blog, sono tutti d'accordo con te...(me compreso)
    perché non vai a linkarti sul sito di quei decerebrati dei Papa Boys?

    ecco qua il link, iscriviti miscredente!
    http://www.papaboys.it/


    PS: stanno cercando un delegato regionale in Umbria!

    RispondiElimina
  123. Non se ne fa nulla, per l'iscrizione come sostenitore vogliono 100 sfionde, mentre per quella come "semplice" simpatizzante te ne spillano comunque trenta per "spese invio materiale". Cristo, ma da dove cazzo te lo inviano, direttamente dal paradiso?!

    Comunque, una volta li ho conosciuto, dei papa boys. Spagnoli. Loro erano a Roma per i funerali di GP2, io per sbronzarmi in occasione del mio compleanno.
    E' finita che li ho convertiti. Brava gente, i papa boys :) .
    Volevo pure la bandiera del vaticano che si portavano in giro, ma hanno detto "No la bandera no".

    RispondiElimina
  124. Tanto alla fine ti sposi in Chiesa. E la coerenza?

    :D

    RispondiElimina
  125. PS: io non ho neanche idea di chi tu sia, quindi sto riprendendo cose sparate dai commentatori che forse ti conoscono solo per cagare il cazzo

    tu forse non lo sai ma io cago il cazzo

    se non ti era già chiaro da altre cose tipo il Bile, ecco

    RispondiElimina
  126. Lo so che caghi il cazzo.

    Comunque, la coerenza è che alla mia futura sposa piaceva sposarsi in chiesa, e quindi chiesa. Anche se non vedo l'incoerenza tra il prendersela coi magnapreti che provano orgasmi pensanso a GP2 (è questo il tema del post - NdA) e sposarsi in chiesa.
    E, siccome cago il cazzo abbastanza pure io, il mio matrimonio civile sarà in Comune.

    RispondiElimina
  127. Peggio per te, Sciuscia! non per la chiesa,ma per il matrimonio!
    PS(congratulescion! :)

    RispondiElimina
  128. L'incoerenza è nel non essere religiosi e sposarsi in chiesa, a meno che tu non faccia un matrimonio misto.

    Bella la mossa del civile.

    RispondiElimina
  129. E in che modo un matrimonio misto mi avrebbe salvato dall'incoerenza?

    Grazie dell'approvazione per la mossa del civile, esclusa la sposa sei il PRIMO che la apprezza, COMPRESI I MEI AMICI. Sentitevi in colpa, pezzenti.
    E' così difficile capire che non voglio dare ad un prete il potere giuridico - che non gli dovrebbe spettare - di sposarmi?

    RispondiElimina
  130. in chiesa si può fare un matrimonio misto, che significa religioso per lei e non religioso per lui, il che significa che lui può anche essere non battezzato o di un'altra religione, e la formula è leggermente diversa dato che prevede che non siano dette alcune frasi che potrebbero offendere la sensibilità del non cristiano

    RispondiElimina
  131. @matrimonio civile separato

    io lo capisco perfettamente, ma è solo perchè sono cagacazzi

    oltretutto era così prima che arrivasse Craxi: il matrimonio religioso NON aveva valore legale, dovevi sposarti sia in chiesa sia in comune

    RispondiElimina
  132. Sei sicuro, Volpe? Ma non rientrava già nei patti di quell'altro pelato e stronzo come lui?

    RispondiElimina
  133. il fatto è che il papa vuol farlo vedere solo come un leader spirituale, dimenticando che è anche un capo di stato, senza democrazia, che ha molti interessi economici da salvaguare.

    Ciao

    RispondiElimina
  134. Direi che sei un filino anti-clericale ma giusto un pò! Comunque ti consiglio di leggere Vaticano S.p.A. perchè c'è un sacco di roba sugli scandali finanziari ed economici che hanno tiguardato anche il papato di Wojtila. Io sono ateo, sono stato credente, comunque riconosco a Wojtila molti meriti (ad esempio di essere riuscito a dare una forte spinta per il crollo dell'URSS e del muro di Berlino, per avere pronunciato uno storico discorso contro la mafia a Siracusa in un momento difficilissimo in cui poteva pure essere ucciso) però ora, forse proprio perchè libero dalla 'schiavitù del buon credente', constato che lui era un uomo come tutti e di certo ha commesso errori, forse negligenze. Soprattutto dopo aver letto appunto Vaticano S.p.A.
    Però B16 non lo batte nessuno.

    Ps indovina chi è B16

    RispondiElimina
  135. ......Santi tutti subito...e poi bruciamo i calendari!

    RispondiElimina
  136. @Sciuscia

    così mi hanno detto i miei, che si sono sposati prima in comune e poi in chiesa.

    ma forse è solo perché mio padre è comunista.

    RispondiElimina
  137. Cha fano i giovini di ogi invece di amare la Chiesa...

    http://www.youtube.com/watch?v=qtORjaC9o6o&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  138. Morto un papa se ne ammazza un altro.

    RispondiElimina
  139. Troppo facile sparlare del papa.
    Anche la gente normale non è niente male.
    Specie quella che al funerale del papa W., quel milione e passa di gente che spinta non si sa da cosa era lì (anche comunisti, atei, cristiani, musulmani forse, monarchi), scattava foto ad una salma che non reggeva più e scoppiava di liquidi fetenti.

    RispondiElimina
  140. Porcamerda il blogroll non mi rinnova il tuo blog. Appare un post di un mese fa, quello su MerdaTV.

    RispondiElimina
  141. No, tranquilla, è tutto regolare, i feed su sono calati un acido ed ora danno quello come mio ultimo post. Al prossimo post tutto tornerà ap(post)o.

    RispondiElimina
  142. Dire che Wojtyla possa aver guarito qualcuno dal Parkinson è come sostenere che Ray Charles ridava la vista ai ciechi!

    RispondiElimina
  143. Che poi anche la motivazione "carisma" non sta in piedi.
    Per me Voitila o come si scrive ha sempre avuto il carisma di un panino al latte.
    Sembra che per essere un Papa Buono basti stare seduto su quella sedia e non ammazzare nessuno...

    RispondiElimina
  144. Mah, e` giusto cosi`. Se uno e` il papa, e` giusto che ce l`abbia con gli omosessuali, e che dica no al preservativo in africa. E` il papa di quella religione li` cristo.
    Puo` piacerti o no, ma e` quello che deve fare e dire, non e` una ricerca di popolarita`; del tipo che vedo come tira l`aria e il liberismo nel populino e via mi adeguo.
    Sia lunga lode a Ratzinghhhher. Che da parte sua e` piu` papa di questo penultimo debosciato.
    Ah, pero` sono contro il santo solo perche` vuole la gente, e` lo stesso discorso.


    Cane

    RispondiElimina
  145. Ma che hai, la tastiera thailandese?

    RispondiElimina
  146. Io penso di essermi rassegnato. Ho sempre cercato di far comprendere agli altri questa cosa, attraverso la logica e il ragionamento. Sembra che non ci sia modo, la maggior parte dei credenti non vuole ascoltare, il desiderio del paradiso e della vita oltre la morte è così forte e necessario, che qualunque religioso anche di fronte all'evidenza chiude gli occhi.

    RispondiElimina
  147. "A me mi" si dice e non è nuovo italiano, occorre in uno sbrego di opere a partire almeno dal Boccaccio =D

    È strettamente colloquiale, ma si dice.

    RispondiElimina

SATIRA SCIUSCIESCA non censura, ma spam, bot e sostenitori degli Uddùe saranno segati.