15 marzo 2010

Sulla vera storia della scoperta dell'America OVVERO revisionismo storico agli albori del Terzo Millennio



Colombo, Cristoforo; professione: scopritore di nuove vie per le Indie.
Nasce un giorno imprecisato, ma comunque antecedente al 12 Ottobre 1492, a Genova, una città della costa ligure che in seguito sarebbe stata presa d'assalto da una marmaglia di fancazzisti comunisti, che con la scusa di protestare contro un vertice umanitario avrebbero spaccato vetrine, incendiato fast food, aggredito vecchietti. O almeno, questo è quello che mi hanno detto al TG1.

Già dall'età di 7 (sette) anni, il piccolo Cristoforo dimostra un intelletto nettamente superiore alla media: infatti frega la paghetta settimanale ai suoi coetanei con il gioco delle tre carte. Qui si narra un curioso aneddoto: pare che un giorno un bambino più grande, un certo Martin Alonzo Pinzòn, gli portò via l'intero incasso della mattinata con uno strano gioco di abilità in cui si usava un uovo (il famoso "uovo di Colombo").

A tredici anni gli altri bambini incominciano a chiedersi cosa ci sia sotto il rigonfiamento che le bambine hanno sul petto, lui si chiede cosa ci sia al di là del Mare Atlanticus (o Mare Tenebrarum).

Un anno dopo, finalmente, l’illuminazione: Colombo comprende che lo scopo ultimo della sua esistenza dovrà necessariamente essere "buscar el Levante menando per el Ponente". Il giovane virgulto non conosce, però, il Volgare Italiano, e s'iscrive quindi al liceo classico, per poter alfine capire dove cazzo andare a sbattere la testa nella sua vita. E così, dopo quindici anni di studio matto e disperatissimo, diplomato con 62, scopre che è destinato a buscarle da Levante e ad essere menato da Ponente. E poi dicono che la riforma Gelmini non serve.

Visto che non riesce a venire a capo del rebus, il nostro opta per un progetto alternativo: raggiungere la Cina navigando verso occidente.
Insomma, finalmente l'intraprendente genovese sa cosa cazzo vuol fare della sua esistenza, ma si rende conto ben presto che, in Italia, e men che mai a Genova, di gente disposta a buttare i propri quattrini in una simile puttanata ne troverà ben poca.
Si reca allora in Portogallo, che gli hanno descritto come una terra di risaputi cretini. Purtroppo, una volta giunto nel paese di Joao Pinto e Rui Costa (non esistevano ancora Mourinho e Cristiano Ronaldo, NdA), si accorge subito che nessun lusitano vuol farsi infinocchiare da questa cazzata di raggiungere le Indie viaggiando verso l'America.

Ma è sulla via del ritorno in patria che avviene la svolta della sua avventura: incontra infatti, nei pressi di Madrid, il filosofo Giovanni Pico della Mirandola, che, dopo avergli offerto senza successo le proprie prestazioni orali per una modica somma, gli consiglia di rivolgersi alla Regina di Spagna, Isabella di Castiglia. E Cristoforo, perso per perso, ci prova. Sua Maestà, effettivamente, si rivela un bel puttanone, ma di dargli una nave neanche a parlarne. "Tutto ciò che avrà da Noi, Colombo" gli dice "saranno al massimo tre caravelle". In realtà, nel suo stentato Italiano, la regnante intendeva "caramelle", e, nonostante la bruttezza di questa battuta, la parola oramai era data e non si poteva tornare indietro.

Trovate le imbarcazioni (la Pinta, la Nina, l’Addolorata), al nostro amico non resta che un ultimo dilemma: quanto mai sarà lungo il viaggio? - si chiede in Braille.
Si rivolge così ad un vecchio compagno dei tempi del bordello, tale Paolo del Pozzo Toscanelli, laureando in Scienze Matematiche all'Università degli Studi di Urbino, che lo rassicura: tra Palos ed il Catai ci saranno al massimo 50-60 chilometri, 70 a stare prudenti.

Confortato dalla lieta novella, l'intrepido navigatore si affretta a comporre il suo equipaggio, che recluta tra il fior fiore della marina iberica: ladri, assassini, stupratori, Vittorio Feltri.

E così parte la spedizione del millennio.
La nave ammiraglia è ovviamente capitanata da Colombo, la Nina ha  il pilota automatico di serie, mentre a capo della Pinta c’è uno scimpanzè che ha superato tutti gli altri candidati nel test d'idoneità al comando.

Per i primi tempi il viaggio scorre senza particolari problemi, a parte quella leggerissima carenza di figa a bordo, che mette non poco in apprensione i marinai più giovani ed effeminati.
Quando però sono passati 43 mesi dalla partenza, Colombo inizia ad avere qualche dubbio sui calcoli del Toscanelli. Preso dalla sfiducia, il nostro vuole tornare indietro, ma la ciurma glielo impedisce e si ammutina, una volta resasi conto con che razza di idiota si sia andata ad imbarcare. Ed ecco che il mattino seguente, al largo s'intravede la terraferma. Anzi, no, è solo un'allucinazione dovuta alla fame. Meno male che il giorno dopo toccano terra per davvero.

Una volta sbarcato e presentatosi come italiano, Cristoforo Colombo viene subito guardato storto dagli indigeni: non c'è alcun dubbio, è in America.
Timoroso della punizione dei Reali di Spagna per non aver raggiunto le Indie, tace la scoperta e cerca di parlare in giapponese coi nativi, che ovviamente non capiscono una parola. Il genovese dice di portare la civiltà, al ché gli autoctoni si chiedono se questa "civiltà" avanzi, in Europa, visto che la esportano.

Quando sono stati uccisi abbastanza indigeni, rubati abbastanza tesori, stuprate abbastanza ragazze, Colombo può far ritorno da eroe in quel della Spagna. Peccato solo che, nei 65 anni di durata della missione, la Regina sua protettrice sia morta.
Ora, poiché i selvaggi portati  dalle Americhe non sembrano pienamente convertiti al Cattolicesimo, Colombo viene consegnato a Torquemada, l'amministratore delegato della Santa Inquisizione, che provvederà a ricompensarlo come merita.

Ma lui non è sconfitto; non del tutto, quantomeno.
Perché noi sappiamo che i Posteri si ricorderanno di questo grande uomo, facendo passare alla storia il Nuovo Mondo col nome di Amerigo Vespucci.






(pezzo escluso dall'ultimo ScaricaBile, ma non mi sono offeso)

73 commenti:

  1. mi iscrivo ai tuoi corsi di storia

    RispondiElimina
  2. Marco maccarini non avrebbe potuto fare di meglio...

    RispondiElimina
  3. Mettici un pò di tabacco...

    RispondiElimina
  4. pezzo giustamente escluso da scaricabile

    scherzo naturalmente uaahahah :D

    io l'avrei incluso già solo perché si vede che dietro c'è un profondo e serissimo lavoro di documentazione e ricostruzione storica.

    RispondiElimina
  5. Non vedo riferimenti ai vegetali che abbiamo importato: peperoni, patate, mais, paris hilton

    RispondiElimina
  6. odio cristoforo colombo.
    così come odio la nina, così come odio la pinta così come odio claudio santamaria.
    anzi, la pinta non la odio.

    ps
    quale cuscino devo scoparmi per avere quest'intervista? :-D

    RispondiElimina
  7. Potresti cominciare col mandare il tuo contatto MSN o Skype alla mia mail.

    RispondiElimina
  8. ...sapevo di un periodo di colombo passato a provare tutte le sostanze nuove...è vero anche questo?

    RispondiElimina
  9. Caspita... mi dispiace che te lo abbiano scartato... è un buon pezzo!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  10. concordo,è uno dei tuoi migliori che ho letto..

    RispondiElimina
  11. ...e perchè non te lo hanno pubblicato? :O mah!

    RispondiElimina
  12. Perché non è prettamente satira politica attuale, che è il pane di ScaricaBile. Tutto regolare.

    RispondiElimina
  13. Meravigliosa lezione di Storia. Insieme al corso di letteratura fantascientifica del TG1 è la mia materia preferita.

    RispondiElimina
  14. lavoro in un cinema che si chiama America, in via Colombo, a Genova. Devo aggiungere altro oppure qualcuno non ha ancora capito in quale razza di pessima barzelletta io stia vivendo?
    Bel pezzo sciuscia.
    Cià!

    RispondiElimina
  15. E' per paura delle indagini in corso che non hai svelato i retroscena dell'appalto sulla scoperta dell'america?
    Nn realtà la regina Isabella aveva affidato la cosa ad un certo Juan Bertolazo, un ex medico dell'Estremadura (perchè un medico abituato a slvare le vite diventa un funzionario della "protecion civil"? perchè da medico è diventato esperto di stragi?),
    il quale una volta avuta carta bianca con l'appalto della scoperta dell'America è andato a farsi "massaggiare" da una certa Nina, con una Pinta di ruhm (che doveva ancora essere importato) ed una valigia di "Santa" Maria,
    subappaltando all'emigrato italiano lo sporco lavoro e soprattutto la responsabilità in caso di indagini ed intercettazioni dei piccioni viaggiatori.
    Poi Bertolazo, una volta che la Santa Inquisizione ha messo il naso nel traffico di indigene americane che aveva messo in piedi (operacion "Carriolas Aquilanas") è stato costretto a cedere i diritti sul nome al fiorentino Vespucci, cosicchè il nuovo continente si è chiamato così invece di Bertolasia, com'era previsto dal capitolato speciale.
    Colombo era solo un povero mentecatto, infatti morto in povertà, che per un mero errore della storia viene ancora ricordato.

    RispondiElimina
  16. Io non l'avrei escluso da un bel cazzo di niente (a parte forse l'Osservatore Romano, Avvenire e il Corriere della Serva Bigotta), perché è divertentissimo. Continua così, mon ami.

    RispondiElimina
  17. Pensa se Colombo fosse arrivato di notte, gli indigeni lo avrebbero accolto con un: "Tu, Italiano, sempre casino: spaghetti pizza, mandolino..."

    Per fortuna è arrivato al mattino, per la colazione, così gli indigeni sono stati tutti felicissimi e l'amore ha trionfato!

    Cordialità

    Attila

    RispondiElimina
  18. Addolorata, ecco come si chiamava quella terza caravella di cui mi scordo sempre il nome. Ora me lo segno, che mio nipote domani ha il compito di storia. Grazie Sciuscia!

    RispondiElimina
  19. sono sicuro che la storia è andata proprio in questo modo.

    RispondiElimina
  20. effettivamente con gli accendini erano più sicuri!
    Grande Sciuscia!
    Se penso che ci sono turisti che credono ancora che la casa che gli fanno visitare da me sia veramente quella di colombo...
    Saluti

    RispondiElimina
  21. Se Colombo tornava indietro la nostra storia sarebbe cambiata, in meglio...Mai visti seguaci di Manitou che esportano democrazia.

    RispondiElimina
  22. se colombo tornava indietro, sicuramente la sorella di Benigni Gabriellina non avrebbe sposato Fred......purtroppo Colombo partì.....

    ..........E adesso chi glielo dice a mia sorella.." - "e che centra tua sorella?" - "Mario, Fred, il fidanzato di mia sorella, è americano, se io arrivavo prima, Colombo non scopriva l'america e questo imbecille non nasceva!" - "ma tu si pazzo!, te desse dieci cazzotti n'capa, m'e fatto vin' fino a ccà, a rischio 'e murì.."

    RispondiElimina
  23. Passiamo da Frittole,allora..ma ricordatevi che dovete morire
    http://www.youtube.com/watch?v=AI96e1vGvpk

    RispondiElimina
  24. Ottimo.
    E io l'ho sempre saputo che noi che usciam dal classico siam destinati a una vita di cazzeggio e incomprensioni verbali con regni esteri.

    Mi è piaciuta soprattutto la stoccata finale.

    RispondiElimina
  25. Ah, quindi non era un piccione viaggiatore, ma un uomo.

    RispondiElimina
  26. Dovresti scriverli tu i testi di storia.. almeno così si capirebbe come stava preso Colombo. Solo che ladri e stupratori, di fianco a Feltri a momenti ci fanno una bella figura.

    RispondiElimina
  27. Ladri e stupratori, veramente, mi hanno appena scritto una mail in cui si lamentano per essere stati accostati a Feltri.

    RispondiElimina
  28. Grandissimo !!!!
    Però non ho capito cosa ci facessero gli indiani in America, si erano persi anche loro?
    é la seconda puntata?
    ma vendevano le rose?
    sono un po confuso....

    RispondiElimina
  29. Esprimo solidarietà verso i ladri e gli stupratori, sei stato veramente eccessivo.

    RispondiElimina
  30. Sig. Non son più sig.15 marzo 2010 21:57

    Porca puttena, l'ho sempre detto che confondere "a man' manc" con "a man' ritt" non è sempre un male per se, magari per gli altri...

    RispondiElimina
  31. comunque meglio un vento di ponente che un maestrale incazzato, e poi come già diceva De André Colombo non ha scoperto un cazzo...

    RispondiElimina
  32. @Essere Disgustoso

    No dai, la Pinta specie se di ottima Ale non si puo' odiare...

    :-)

    RispondiElimina
  33. Be' caro Sciuscia, mi sembra che ormai ti sia fatto una nomea tra i biliosi, così mi dicono le voci... E mi dicono che ti è stata affidato a small package of value (come dicevano i Jefferson Airplane)...

    Sono troppo pigro per scriverti una mail, mi aggiungi tu a skype e msn? I contatti sono sul mio blogghe

    RispondiElimina
  34. sciù, vedo che hai studiato, mi spieghi meglio la storia di ScaricaBile? cos'è? ti hanno censurato?

    RispondiElimina
  35. Volpe, sì, pare di sì. Non so ancora quanto riuscirò, forse il compito affidatomi non è esattamente nelle mie corde, ma ovviamente è un'offerta che non si può rifiutare [cit. scontata].

    Lillo, nessuna censura, avevo inviato questo pezzo a ScaricaBile e, come capita a decine di pezzi ogni mese, non è stato scelto.

    RispondiElimina
  36. Finché non ho letto la parola "cattolicesimo" sono stata in anZia.
    Distinti saluti

    RispondiElimina
  37. Ottimo lavoro.
    Congratulatio maxima.

    RispondiElimina
  38. Tra l'altro proprio ieri sera un mio coinquilino ha detto che gli spagnoli hanno fatto bene a conquistare l'America del sud perchè c'erano popoli che facevano riti dove sacrificavano uomini e quindi doveva arrivare il cristianesimo ad educarli -__-'

    Grazie per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  39. @sciuscia
    @lillo

    Io sono sicuramente uno degli autori più pubblicati di ScaricaBile (tolti i 4 capoccia), vado in Bile da 21 numeri di fila se non ho contato male (è il vantaggio di avere una rubrica), ma me ne hanno scartati tanti tanti di pezzi... E' normale!

    RispondiElimina
  40. Per un pelo due tizi strambi (ma con cervello), partiti da Frittole (nel 1400, quasi 1500) non sono riusciti a bloccarlo... porc!

    RispondiElimina
  41. Beh a me piaceva di più la storia dei cartoni giapponesi.
    Quel post la non te l'avrebbero scartato su scaricabile!

    Lo dico così per darti fastidio.

    RispondiElimina
  42. Sciuscia il pezzo ci è piaciuto. Ma un complotto pluto giudaico comunista, ordito dal partito dei giudici, ne ha impedito la pubblicazione sull'ultimo e prolisso numero di ScaricaBile.
    Ripareremo.

    P.S. i complimenti erano dovuti ;)

    P.P.S. Volpe lo pubblichiamo sempre soltanto perché è avvezzo a corromperci con valigette piene di escort non contrassegnate e in piccolo taglio.

    RispondiElimina
  43. Revisionismo storico personalistico ma di gran spessore, complimenti!? :D

    RispondiElimina
  44. Contro il complotto c'è poco da fare. Quella è gente che potrebbe addirittura far cadere il Governo Berlusconi! O almeno, così ha detto Minzolini.

    RispondiElimina
  45. bella ricostruzione dell'accadimento ancorchè fantasiosa al punto giusto. Complimenti!

    RispondiElimina
  46. Grazie anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  47. E poi, ci hai mai pensato che se colombo fosse stato finanziato dagli italiani e non dagli spagnoli, ora in sudamerica si parlerebbe la nostra lingua?
    Mi vuoi come assistente? Eh?

    RispondiElimina
  48. Se la storia venisse spiegata in questo modo brioso e divertente, tutti saremmo dei mostri. Invece il mio ex professore era una sega cosmica.
    Poi dopo che mi sono diplomato (al liceo classico, per la cronaca) ho pure scoperto che a distanza di un anno dalla pensione si è dato alle molestie sessuali rischiando per un pelo la reclusione. Grandioso, ma sempre sega cosmica rimane.

    A parte questo, avevo un quesito assillante: ma durante la "civilizzazione" Americana, i conquistadores ce l'hanno fatta ad incontrarsi con Mel Gibson che girava Apocalypto? O era altrove a preoccuparsi della Passione di Cristo? O ancora stava in Scozia a cercare di darle una voce in capitolo?
    Rispondetemi perchè se no non riuscirò a dormire.
    Bel post.

    Maroc

    RispondiElimina
  49. Bellissimo, non farlo leggere alla gelmini, altrimenti lo mette nei libri per le scuola.
    Ciao

    PS il post è mio, per il libro sto facendo un pò di pubblicità ad un bravissimo vignettista.

    RispondiElimina
  50. Se ti servisse un voto per vincere il Barcarella...il mio c'è, una perfetta rivisitazione degli insediamenti nelle americhe.

    A quando la rivisitazione della storia del Nizzardo che è venuto a rompere le palle a noi siciliani?

    Notte buona Sciuscia

    RispondiElimina
  51. Calzino, le mie assistenti devono essere sessualmente disponibili.

    Tina che è il Barcarella..?

    RispondiElimina
  52. C'è qualcosa che non mi convince...

    RispondiElimina
  53. forse voleva dire il Premio Bancarella? un errore di battitura?

    RispondiElimina
  54. SCIUSCIAAAAAAAAAAA?!?!?!?!? :)

    RispondiElimina
  55. se avesse intruppato da un'altra parte sarebbe stato meglio. Non ci saremmo accollati lo schiavismo, i nativi avrebbero continuato i loro riti propiziatori per richiamare la pioggia e cacciato i bisonti in santa pace, il generale Custer se ne sarebbe stato a casa a giocare a rimpiattino e coltivare l'orto, la globalizzazione, il KKK, la guerra psicologica foraggiata dalla CIA... l'elenco è lungo...
    Qualcuno dirà, "senza la scoperta dell'America, non avremmo beneficiato delle patate, del cacao, dell'hamburgher, di Madonna e Brad Pitt"... può darsi...

    RispondiElimina
  56. Grazie anche per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  57. Grazie anche per il commmento di oggi... CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  58. Adesso mando un post a scaricaBile.
    Voglio farmi censurare anch'io.

    RispondiElimina
  59. @ Sciuscia

    Echeca... errore di battitura, bancarella Sciuscia, bancarella ;-))

    RispondiElimina
  60. Se passi da Genova ti porto a far vedere dove abitava...

    RispondiElimina
  61. Post fantastico.
    "Revisiona" pure la Divina Commedia... che ha revisionare la storia ci pensa già il TG1.

    Mito Sciuscia.

    RispondiElimina
  62. ...adesso che te la sei presa con woityla (mmmh...si scrive cosi'?), che succede, ti cacciano dall'isola dei famosi?!?

    RispondiElimina
  63. Ok pompo anch'io il tuo ego, ma non chiedermi di pompare qualcos'altro

    RispondiElimina
  64. Ehi, Phil, grande idea! Me lo segno tra i post da scrivere.

    RispondiElimina
  65. Grazie anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  66. Non vedo riferimenti alla tua amica in America!!!

    RispondiElimina
  67. Robi, questi fatti si sono svolti 500 anni prima che ci arrivassi tu!

    RispondiElimina
  68. Gravissimo errore di ScaricaBile, il pezzo è stupendo. :)

    RispondiElimina

SATIRA SCIUSCIESCA non censura, ma spam, bot e sostenitori degli Uddùe saranno segati.