06 ottobre 2010

L'inter sono quelli con la maglietta blu e nera, Alessia


E' ricominciato il campionato da più di un mese, e le domeniche appena trascorse sono state subito pregne di soddisfazioni per chi, come ogni vero italiano dovrebbe fare, odia la Juve: subito a mollo contro il Bari, i gobbi, poi un deludente pareggio con la Samp e con due goal in fuorigioco; due giornate dopo, tre pere anche contro il Palermo. Giusto l'Inter poteva pareggiarci, con questi sciancati.

Purtroppo, la nuova stagione calcistica porta inevitabilmente con sé anche brutte cose. Una di esse è il ritorno all'attività delle donne che parlano di pallone, al secolo le "opinioniste".

Sì, perché un giorno di tanti anni fa una mente eccelsa della TV pensò che sarebbe stata una buona idea piazzare la Parietti sopra uno sgabello e convincere i telespettatori che fosse appassionata ed esperta di calcio. Come se non valesse il Secondo Teorema di Sciuscia*.
Certo, per gli occhi del pubblico fu un bel vedere, ma i danni collaterali a lungo termine sono stati incalcolabili. Da quel momento, fu tutto un proliferare di veline, starlette e letteronze varie, tutte chi più chi meno piazzate in posizione di sbircio del decolleteé da parte di Tacconi e Berti, ma tutte invariabilmente preposte a fingere di avere un benché minima cognizione dell'argomento "palla sferica su campo verde".

* "Nessuna donna capisce di calcio." (COROLLARIO: "No, Amore, neanche Tu.")

Le odio a morte, queste cosiddette opinioniste che non riescono ad esprimere un'opinione che esuli dal
"Tengo per la Fiorentina perché è la mia città, però mi sta simpatico anche il Milan, infatti quando non gioca con la Fiorentina io tifo Milan".
Alternative valide a questa locuzione possono anche essere
"Non ho una squadra mia del cuore... però, ecco, il Torino mi piace. Perché è una città piccola, non come la Juve, e a me piace stare dalla parte del più debole, è più... divertente, no?"
oppure
"Be', io sono di parte, ma devo dire che quest'anno tengo per [nome_squadra] perché ci gioca [giocatore_che_se_la_scopa]..."
Mettetevi in testa, stupide baldracche, che per un uomo maschio italiano eterosessuale non è concepibile tifare per più di una squadra, o cambiare squadra. Magari cambiamo la moglie. Magari cambiamo partito. Ma non la squadra, è chiaro? Quindi, mai fare dichiarazioni che non indichino esplicitamente il vostro tifo univoco e perenne, chiaro?
In aggiunta, voi donne NON tifate. Non avete idea di cosa voglia dire tifare. Quindi, a scanso equivoci, zitte, chiaro?

Di solito, l'unico legame che queste tizie hanno col mondo del calcio sono i pompini che fanno a calciatori più o meno famosi della Serie A. Che è anche il motivo per il quale stanno là in televisione.

Ma le mazzate vere arrivano quando si lanciano nel commento tecnico.
Uno cade in area? Per loro è sempre rigore. Perché la mente femminile vede uno che cade e pensa che sia fallo, non ipotizza la simulazione, non considera che il gioco è rude, che si chiama "calcio" e non "ricamo a merletto".
La squadra ha giocato male? Per loro non può mai essere colpa di qualcuno, non concepiscono il concetto di "giocatore fortissimo che ha fatto una partita di merda", perché nella mente femminile sono tutti buoni e bravi, nessuno può essere criticato ("Totti è un campione perché si chiama Totti, e da quando sono in TV ho sempre sentito dire che Totti è forte, quindi è impossibile che la colpa sia sua", ecco come ragiona una valletta). 
L'allenatore ha sbagliato o no la sostituzione? Non te lo sanno dire, perché la loro unica idea di "sostituzione sbagliata" è "togliere un giocatore dal nome forte per metterne uno dal nome che non conosco", perché la mente femminile non ha i concetti di schema, tattica, equilibrio, contenimento, dosaggio delle forze.

Per carità, non che le opinioni espresse da Abatantuono (accettabile solo la filmografia pre-1985, chi rompe il cazzo con Pupi Avati e Salvatores è ghei) o Liguori siano più interessanti.
E' solo che i due salsicciotti sono messi lì a fare la parte del tizio del bar che spara cazzate senza sapere una sega di pallone, quindi siamo nel personaggio.
Mentre la gnagna stupida di turno, essendo lì solo per mostrare le cosce, non dovrebbe proferire parola. E' chiaro, autori di trasmissioni sportive dei miei coglioni?!

Menzione a parte per le attrici et similia che cercano di fare la parte delle tifose per ingraziarsi il basso pubblico, per sembrare più "del popolo".
Qualcuno ha detto per caso "Que'a romanaccia de Sabbrina Ferilli che tiene pe' 'a maggica Roma e che aveva promesso di spogliarsi se il signore avesse fatto il miracolo impossibile di far vincere uno scudetto ai giallorossi senza il duce"?

A chiudere, per soddisfare anche Lettore_Scontato che si sta già chiedendo "Ma non c'è la gnocca in questo post?", ecco un breve escursus sulla storia vallettifera della trasmissionie di approfondimento calcistico per eccellenza (secondo criteri legati al leccaculismo): Controcampo.


1998-1999: Martina Colombari
Vincitrice di Miss Italia, poi moglie di un calciatore (Costacurta). Due delle tre cose che ti rendono impossibile essere la mia donna ideale, tra l'altro.
(La terza è essere un travestito)

Nella foto, Martina Colombari
assieme al testimonial della campagna
per il disincentivamento all'uso delle cravatte




1999-2001: Luisa Corna
Che, mi hanno detto, ha pure cantato a Sanremo. Serve altro, per odiarla?

Non è nuda, schifosi porci. Sono foto "artistiche".




2005-2006: Eleonora Pedron
Ho trovato solo questa foto di spalle, ma dovrebbe essere lei:




2006-2007: Federica Fontana
Federica è bonissima. Come tutte le sue colleghe, del resto. Quindi, perché dovremmo privilegiarla e risparmiarle il nostro odio?
Se conoscessi il tuo Q.I. non rideresti così, cretina
(o forse, sì)




2002-2005 e 2006-2008: Elisabetta Canalis
Su di lei, c'è poco da dire. Ma sarei ipocrita se non dicessi che, guarda caso, mentre era a Controcampo trombava con Vieri: strano, eh?

"Tifo Inter perché ci gioca Christian"
Ed io tifavo Christian perché si trombava te.




2008-2009: Cristina Chiabotto
Nella coppia pubblicitaria con Del Piero, lei è quella intelligente.

Che faccino sveglio, eh?




2009: Maria José Lopez
E questa chi cazzo è? Ah già, casualmente stava pure lei con un calciatore, il mitico Jimenez, ex nerazzuro ed ora in forza agli odiati Ternani.





2009-2010: Melissa Satta
Chettelodicoaffare? Sta assieme a Bobone Vieri.

Spesso dico a mia moglie che si somigliano, fisicamente.
E lei mi dice che sono un coglione.
Ma a chi devo paragonarla, per farle un complimento?!





2010-2011: Alessia Ventura
Non ci crederete mai, ma anche lei sta con un calciatore! (Il grandissimo Pippaccio Inzaghi, l'unico milanista che rispetto)

La Ventura ci espone le sue competenze calcistiche





...e per il futuro? Partecipa al sondaggio di Satira Sciusciesca e scegli la tua sgallettata preferita, fai sentire la tua opinione sui temi che ti toccano da vicino!

Quale di queste oche senza cervello vorresti come opinionista nella prossima edizione di Controcampo?
A) Alessia Fabiani
B) Raffaela Fico
C) Quella che ha sposato il figlio di Berlusconi e che non mi ricordo il nome
D) Elisabetta Gregoraci, assieme a  Nathan Falco nel ruolo di moviolista


sondaggio sponsored by
Satira Sciusciesca, il blog così avanti che se si volta indietro vede quelli che fanno sempre la battuta che se si voltano vedono il futuro che li insegue. Smettete, cazzo. Non fa più ridere. DA TEMPO.





75 commenti:

  1. Gregoraci e Falco. Non credi che il calcio sia uno sport da gay?

    RispondiElimina
  2. e la D'AMICO ?? Dove la metti, oltre che a 90° ??

    ehmm.. JIMENEZ ora sta al CESENA...

    RispondiElimina
  3. sto raccogliendo la mia bava dall'inizio del post.

    RispondiElimina
  4. Alessia Fabiani, che gira per le sagre con una band.
    In effetti, per dovere di cronaca, era il "prigioniero" Jimenez "schiavo" del fu (?) Longarini
    http://www.repubblica.it/sport/calcio/2010/08/30/news/vicenda_jimenez-6626794/index.html?ref=search

    RispondiElimina
  5. Beh, però piuttosto che sentire anche una sola sillaba pronunciata da Salvatore Bagni, preferisco assistere ad un dibatitto fiume di svariate ore tra letterine, letteronze, schedine, botuline e troiettame vario sulla rilevanza del fuorigioco passivo nell'ottica di una riproposizione classica del gioco a zona.

    Comunque tutta la vita la tizia del Piercoso, se alla 33a di campionato se ne esce con un "Forza Inter, su tutti gli angeli del lenzuolino del nipotino c'è ricamata la faccia di Giacinto Facchetti e nessuno se n'è ancora accorto".

    Cordialità

    Attila

    RispondiElimina
  6. Emix, sport da gay? Ma quando mai! Il calcio è uno sporta da veri uomini, uomini rudi, uomini col pelo. Come Cristiano Ronaldo ed Alessandro Nesta, ecco.

    RispondiElimina
  7. Sì Aitor, il post non è aggiornato al calciomercato recente.

    Comunque la D'Amico non la devi nominare, hai capito, ah?

    RispondiElimina
  8. E sì che ho anche riletto. Grazie, correggo.

    RispondiElimina
  9. Aitor, la D'Amico è una bella donna, ma ha un difetto anatomico: il cervello, nel senso che ce l'ha

    RispondiElimina
  10. dopo tutta la misoginia del post non mi viene di votare più nessuna :-/

    RispondiElimina
  11. eh... pensa che io allenavo una squadra di calcio femminile!

    RispondiElimina
  12. Mah. Comunque la chiusa mi suona familiare, sto facendo scuola.

    RispondiElimina
  13. VIVA LA D'AMICO !! Diciamo che è l'eccezione che conferma la regola... ?

    RispondiElimina
  14. A parte il fatto che il secondo teorema di Sciuscia è una cagata, io non solo tifo, tifo molto e tifo solo l'AS Roma.
    Comunque, la Corna "pare" scopasse Bossi-pre-ictus (cosa che avrebbe causato il detto ictus, non posso credere che tu non l'abbia detto) e Ranieri secondo me dovrebbe mettere davanti Vucinic e Borriello e dietro Totti pure se a lui non piace.

    RispondiElimina
  15. "Nessuna donna capisce di calcio."

    Il fuorigioco, cazzo. Ti sei dimenticato che le donne non sono strutturate per comprendere il fuorigioco.

    W Alessia Ventura e W Inter.

    @Emix: i gay nel calcio tifano generalmente Juventus.

    RispondiElimina
  16. Io a controcampo preferisco la pornografia. Tutte quelle interruzioni con pezzi di partita danno fastidio

    RispondiElimina
  17. @Arguzia

    1) sono romanista anche io, sfegatato

    2) ho detto la stessa cosa su Corna/Bossi a Sciuscia in via privata

    3) Vucinic, Borriello, Totti, Menez: per me li facesse giocare tutti, basta che io non veda mai quel ciccione di Adriano e quell'energumeno di Baptista in campo. E' periodo di grande sofferenza.

    RispondiElimina
  18. Da un anonimo su internet, la versione più lunga che ho trovato di questa leggenda (?) metropolitana:

    "Siamo al Park Motel di Castellone in provincia di Cremona. Un vero e proprio motel (anche se a quattro stelle), tanto che il suo slogan è "lusso e discrezione", e per occupare una delle venti suites elegantemente arredate si paga ad ore.

    Qui, la sera di Mercoledì 10 Marzo 2004 alcuni testimoni oculari segnalano la presenza di Luisa Corna e di alcuni politici. La cosa non è affatto strana, da tempo si sostiene infatti che la soubrette sia molto vicina al Carroccio.

    Alcuni sostengono che tra gli esponenti politici presenti quella sera ci fosse anche Umberto Bossi.

    Il Senatùr occuperà le prime pagine dei quotidiani del giorno seguente per il suo ricovero urgente all'ospedale di Varese a causa di un improvviso e anomalo attacco cardiaco manifestatosi a Cittiglio (VA).

    Ma torniamo al Park Motel di Castellone.

    La sera del 10 Marzo dopo la partecipazione ad un convegno tra il bresciano e il cremonese il Ministro cena con alcuni suoi colleghi e poi si sposta nel vicino motel dove viene visto in compagnia di Luisa Corna.

    A questo punto le informazioni si confondono e le supposizioni sfumano ma secondo alcune fonti di simpatizzanti della lega presenti a quel convegno Umberto Bossi si apparta con la famosa showgirl in una delle camere, prendendo Viagra e sniffando cocaina. A causa dei farmaci e della droga, il Ministro delle Riforme si sente male al punto manifestare un principio di emorragia cerebrale. Il leader della Lega è soggetto a tali disturbi tanto che è già stato colto da questo tipo di malore nel Dicembre del 1991 e nell'Ottobre del 1996. Il Ministro deve essere ricoverato immediatamente.

    Tuttavia, per paura che l'imbarazzante vicenda finisca sulla stampa, Luisa Corna non chiama subito un'ambulanza, in quel momento la showgirl era all’apice della sua carriera televisiva (ma a proposito..che fine ha fatto..sarà strano ma dal 2004 non l’ho vista più). Avverte alcuni amici leghisti molto vicini a Bossi che le suggeriscono di attendere il loro arrivo per gestire la situazione. Solo dopo alcune ore, Bossi, ormai grave, è trasportato all'ospedale. Ma invece di portarlo all'ospedale di Crema (a 10 Km), di Brescia (a 60 km), di Cremona (a 40 Km), il Ministro viene portato a Varese, dove c’è un personale di fiducia e soprattutto “discreto”, (a 120 Km). Il ritardo nei soccorsi provoca il peggioramento dell'emorragia che si evolve in un vero e proprio ictus."

    RispondiElimina
  19. ecco la versione più lunga di questa "leggenda metropolitana" che ho trovato in rete

    "Siamo al Park Motel di Castellone in provincia di Cremona. Un vero e proprio motel (anche se a quattro stelle), tanto che il suo slogan è "lusso e discrezione", e per occupare una delle venti suites elegantemente arredate si paga ad ore.

    Qui, la sera di Mercoledì 10 Marzo 2004 alcuni testimoni oculari segnalano la presenza di Luisa Corna e di alcuni politici. La cosa non è affatto strana, da tempo si sostiene infatti che la soubrette sia molto vicina al carroccio.

    Alcuni sostengono che tra gli esponenti politici presenti quella sera ci fosse anche Umberto Bossi.

    Il Senatùr occuperà le prime pagine dei quotidiani del giorno seguente per il suo ricovero urgente all'ospedale di Varese a causa di un improvviso e anomalo attacco cardiaco manifestatosi a Cittiglio (VA).

    Ma torniamo al Park Motel di Castellone.

    La sera del 10 Marzo dopo la partecipazione ad un convegno tra il bresciano e il cremonese il Ministro cena con alcuni suoi colleghi e poi si sposta nel vicino motel dove viene visto in compagnia di Luisa Corna."

    (continua)

    RispondiElimina
  20. "A questo punto le informazioni si confondono e le supposizioni sfumano ma secondo alcune fonti di simpatizzanti della lega presenti a quel convegno Umberto Bossi si apparta con la famosa showgirl in una delle camere, prendendo Viagra e sniffando cocaina. A causa dei farmaci e della droga, il Ministro delle Riforme si sente male al punto manifestare un principio di emorragia cerebrale. Il leader della Lega è soggetto a tali disturbi tanto che è già stato colto da questo tipo di malore nel Dicembre del 1991 e nell'Ottobre del 1996. Il Ministro deve essere ricoverato immediatamente.

    Tuttavia, per paura che l'imbarazzante vicenda finisca sulla stampa, Luisa Corna non chiama subito un'ambulanza, in quel momento la showgirl era all’apice della sua carriera televisiva (ma a proposito..che fine ha fatto..sarà strano ma dal 2004 non l’ho vista più). Avverte alcuni amici leghisti molto vicini a Bossi che le suggeriscono di attendere il loro arrivo per gestire la situazione. Solo dopo alcune ore, Bossi, ormai grave, è trasportato all'ospedale. Ma invece di portarlo all'ospedale di Crema (a 10 Km), di Brescia (a 60 km), di Cremona (a 40 Km), il Ministro viene portato a Varese, dove c’è un personale di fiducia e soprattutto “discreto”, (a 120 Km). Il ritardo nei soccorsi provoca il peggioramento dell'emorragia che si evolve in un vero e proprio ictus.

    La riabilitazione costringerà l’attuale Ministro ad una lunga degenza ospedaliera in Svizzera e ad una faticosa convalescenza, e conseguentemente ad una lunga interruzione dell'attività politica. Oggi Bossi, purtroppo, ha la parte “sinistra” del corpo semi-paralizzata.

    Questo è quello che è emerso da questa mia ricerca, io però invito tutti a prendere con le molle questa notizia che potrebbe essere vera o potrebbe essere “quasi” vera."

    RispondiElimina
  21. A questo punto le informazioni si confondono e le supposizioni sfumano ma secondo alcune fonti di simpatizzanti della lega presenti a quel convegno Umberto Bossi si apparta con la famosa showgirl in una delle camere, prendendo Viagra e sniffando cocaina. A causa dei farmaci e della droga, il Ministro delle Riforme si sente male al punto manifestare un principio di emorragia cerebrale. Il leader della Lega è soggetto a tali disturbi tanto che è già stato colto da questo tipo di malore nel Dicembre del 1991 e nell'Ottobre del 1996. Il Ministro deve essere ricoverato immediatamente.

    Tuttavia, per paura che l'imbarazzante vicenda finisca sulla stampa, Luisa Corna non chiama subito un'ambulanza, in quel momento la showgirl era all’apice della sua carriera televisiva (ma a proposito..che fine ha fatto..sarà strano ma dal 2004 non l’ho vista più). Avverte alcuni amici leghisti molto vicini a Bossi che le suggeriscono di attendere il loro arrivo per gestire la situazione. Solo dopo alcune ore, Bossi, ormai grave, è trasportato all'ospedale. Ma invece di portarlo all'ospedale di Crema (a 10 Km), di Brescia (a 60 km), di Cremona (a 40 Km), il Ministro viene portato a Varese, dove c’è un personale di fiducia e soprattutto “discreto”, (a 120 Km). Il ritardo nei soccorsi provoca il peggioramento dell'emorragia che si evolve in un vero e proprio ictus.

    La riabilitazione costringerà l’attuale Ministro ad una lunga degenza ospedaliera in Svizzera e ad una faticosa convalescenza, e conseguentemente ad una lunga interruzione dell'attività politica. Oggi Bossi, purtroppo, ha la parte “sinistra” del corpo semi-paralizzata.

    RispondiElimina
  22. Voto la D.
    La Lopez se non sbaglio l'hanno levata dopo 4 puntate perchè, pensa un pò, diceva troppe fesserie con annesso scapezzolamento.

    Comunque a Controcampo meglio i pareri della Ventura che quelli di Cruciani, Liguori, Graziani ecc
    Una delle poche cose che ancora apprezzo de La Domenica Sportiva è che non usa la donna che non capisce un azzo di calcio, a parte la conduttrice.

    RispondiElimina
  23. Ok, nel prossimo post però vedi di parlare di donne. Così, per compensare.

    RispondiElimina
  24. direi la gregoraci. però sassicaia ha ragione: vogliamo più donne. basta con questi post del cazzo sul calcio!
    clà

    RispondiElimina
  25. troppa gnocca in questo post. Non ricordo la domanda. Forse la risposta è gnocca.

    RispondiElimina
  26. Ahhhhhhh... anche io vorrei un ictus...
    Josef K.

    RispondiElimina
  27. La Volpe, Baptista mi ha fatto godere solo quando ha segnato al derby.
    Menez dovrebbe imparare quella cosa che forse noi donne non capiamo: PASSARE QUELLA CAZZO DI PALLA.
    (Soffro molto)

    RispondiElimina
  28. Per la prossima edizione di controcampo proporrei di mettere un vero esperto di calcio al posto della gnocca e gnocche al posto degli pseudo esperti. Ci sarebbe da divertirsi.
    Josef K.

    RispondiElimina
  29. Mio dio, mi hai appena dimostrato che è possibile scrivere "Maria José Lopez" senza "poppe" o "tette" o "troione" a fianco!

    RispondiElimina
  30. @Arguzia

    Si soffre, si soffre. :(
    Menez dovrebbe anche imparare a fare un tiro decente :p
    Però è un prospetto interessantissimo.

    RispondiElimina
  31. Emix, è solo una tua impressione.

    Parola di
    SATIRA SCIUSCIESCA, il primo blog che negherà tutto fino alla morte.

    RispondiElimina
  32. @Aitor
    Mah, direi che Ilaria non ne capisce una sega come tutte le altre. Solo che è nettamente la più arrapante.


    @Haldeyde
    La gnocca è la risposta, la soluzione, il problema.

    RispondiElimina
  33. ma non dovevano fare la valza, adesso se le litigano gnude nelle trasmissioni sportive. Si vede che figa e pallone hanno delle affinità...
    bbona la tizia di pippo, ma non è un pò giovane per lui?

    RispondiElimina
  34. @Ernest
    Anche mio padre lo fa, ma non viene a vantarsene sul mio blog.


    @Arguzia
    Tu non tifi. Fidati.
    Comunque, la cosa della Corna la sapevo, aspettavo solo che lo dicesse un commentatore così da non assumermene la responsabilità. E comunque, l'ictus l'ha causato il viagra preso contro il parere medico.

    RispondiElimina
  35. La C... voto la C!!!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  36. Non sono d'accordo con alcune delle idee espresse nel blog. Ma soprattutto su questa... da quando una valletta riflette?? È assolutamente un ossimoro!

    RispondiElimina
  37. @Yaxara

    solo allo specchio, riflettono solo allo specchio

    RispondiElimina
  38. Ma Vieri, questo camionista bergamasco che ha recitato il ruolo di calciatore, se l'è fatte proprio tutte tutte? Cazzo, al posto suo avrei mollato i campetti a venticinque anni e avrei avviato un pollaio.

    C'è da dire, a ogni modo, che la nuova legge elettorale sta sottraendo tantissime zoccole ai talk show calcistici. Ed è il vero motivo per cui ci si anima nel volerla cambiare

    RispondiElimina
  39. Livefast è juventino. Quindi stando a quanto yossarin ha affermato, Livefast è gay.
    Lo sospettavo.

    RispondiElimina
  40. La fico mandiamola negli emirati arabi vi prego.
    Voto per la fabiani, almeno lei è la mia conterranea.
    Concordo su Pippo, l'unico milanista che rispetto.

    Che dire, chi ama la figa tiri giù una riga.
    _________________________

    Bobone sei una merda, però sei un grande (mercenario)

    RispondiElimina
  41. controcampo tra un pò tratterà più di jet set che di calcio...Piccinini lo manderanno a casa e chiameranno la D'urso..

    RispondiElimina
  42. Emix, anche Chinaski è gobbo. Forse c'è una specie di relazione matematica: "hai un blog famoso => sei gobbo".

    RispondiElimina
  43. non voto nessuna perchè sarebbe inutile: non guardo Controcampo, preferisco trastullarmi (come molti altri commentatori di questo post a quanto vedo) con Sky e la D'amico...

    Ps: forza Inter sempre, Juve merda

    RispondiElimina
  44. In un mio vecchio post dissi che non ho mai cambiato squadra sono una bauscia interista da sempre. Le cose tecniche me le ha insegnate mio padre, che basta che si tratti di calcio guarda anche il Burundi. Mi ha insegnato tutto dalla prima all' ultima regola. Solo che io non seguo il calcio, perlomeno da sola, devo essere con mio padre, è lui che mi da l'enfasi nel guardarla, è lui che mi emoziona quando si alza in piedi e urla "non fare la veronika".

    RispondiElimina
  45. Hai vinto una notte con la mia ragazza ex modella per il link.

    RispondiElimina
  46. La moglie di Cavalieri, ci vuole. Come hai potuto dimenticarla?

    RispondiElimina
  47. nel sondaggio voto l'opzione D.

    RispondiElimina
  48. Ottimo, sempre geniale!
    Peccato io sono nella schiera dei gei perchè amo Abatantuono by Salvatores!

    RispondiElimina
  49. ho condiviso la foto di Eleonora Pedron su facebook, con il messaggio "FALLA GIRARE, E' IMPORTANTE"... ma lei rimane sempre e solo di culo

    RispondiElimina
  50. Orgogliosamente antijuventino e sfacciatamente maschilista... Sciuscia è tornato, il matrimonio non ha lasciato troppo strascichi!!!

    RispondiElimina
  51. Grazie mille per il commento e buon fine settimana :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  52. tette fantastiche la tipa di jiimenez (si scrive così!?) thette, tete, tehtte...

    RispondiElimina
  53. Scusate, ma la Flavia Vento no?
    E' carina nel suo piccolo, ed è pure parecchio OCA! XD

    RispondiElimina
  54. Se vogliamo dirla tutta non è che negli altri campi le donne abbiano mai figurato.
    Fata salva la grande Angela Merkel, grandissima statista, mia grande ispiratrice politica.

    RispondiElimina
  55. Io tengo per il Milan perchè il papi mi ha detto, quand'avevo due anni, che il Milan era la nostra squadra.
    Poi però ho anche tifato un po' per la Juve perchè in seconda elementare c'avevo il gatto bianc'ennero.

    Ora mi sa che mi odi.
    Di più.

    RispondiElimina
  56. Ricordo un tempo, verso la fine del secolo scorso, una grandissima patata, di cui ho scordato il nome ma non gli occhi e le tette, intervenire alla Domenica Sportiva... era argentina, e secondo le regole che hai raccontato tifava Parma "perchè ci sono tanti argentini", o più probabilmente perchè qualche gialloblu se la scopava. E dopo una sconfitta del Parma, lei che dice a Malesani?? Complimenti per l'acquisto di Ortega (che nell'estate era stato scambiato con Veron), con lui il Parma vincerà!! Quel coglione di Malesani scambia Veron con Ortega, il Parma va a rotoli e lei gli fa pure i complimenti...

    RispondiElimina
  57. Drì, s'è detto oca, non mongoloide.

    RispondiElimina
  58. Ortega. Ariel Armando Ortega. Ariel Armando "el burrito" Ortega.
    O, come lo chiamavo io, il Grande Avvitatore su sé stesso.

    RispondiElimina
  59. Bel blog, complimenti

    http://virtualwhiteroom.splinder.com/

    RispondiElimina
  60. AdoVo quando i complimenti suonano così sentiti.

    RispondiElimina
  61. Io conosco solo oche con il cervello.
    E sono oche di destra.

    Le oche di sinistra senza cervello come Nilde Jotti, per esempio, dovevano proprio "darla" ai Palmiri Togliatti per fare un po' di carriera politica.

    Le oche di destra con il cervello, invece, come la Mara Carfagna, si sono dovute limitare solo a qualche distratto pompino, peraltro mai documentato, al signor Berluska.

    Questo e' un grande passo avanti dal punto di vista dell'emancipazione della donna: ieri la fica; oggi la bocca; domani una seghetta sotto la scrivania; dopodomani solo un sorriso; un giorno, forse, solo le capacita' cerebrali.
    Le stesse capacita' dimostrate dai politici maschi come Veltroni, D'Alema, Pecorario Scanio, Bersani, Bertinotti...Gente che deve al grande cervello la straordinaria carriera politica di cui ci hanno deliziato. (anche se temo che qualcuno abbia provato la scorciatoia del culo in qualche circostanza...)

    Comunque sono stato promosso: non sono piu' il Salumiere di Soho: grazie a Uriel ho fatto i corsi serali di culo e sono diventato il "Benzinaio Gay di Soho".
    Sono commosso.

    Uriel intanto e' sempre in Germania che dice "SignorSi" ai crucchi in perfetto tedesco.
    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  62. Blog di merda, suca.

    (http://sciuscia.gay.)

    Hey, potrei inventare davvero il dominio ".gay"! No, dico, parliamone.

    RispondiElimina
  63. Grazie mille anche per il commento di oggi :-D


    CIAO!!!

    RispondiElimina
  64. "Nessuna donna capisce di calcio."

    Può anche essere.
    Ma non hai preso in considerazione il fatto che il sottoscritto e il calcio siano assolutamente antitetici. Non ci capisco una sega, ma soprattutto non mi ha mai appassionato.
    Sono dunque donna?

    Non tifo juve, non tifo un cazzo di niente.
    Dunque non sono gay.

    Ma allora?
    Sciuscia, dammi una risposta illuminante perchè se no qui mi toccherà chiedere consiglio a mio zio che di calcio se ne intende.
    Ma ultimamente gli zii sono figure ben poco affidabili a quanto si dice in giro.

    Maroc

    RispondiElimina
  65. E' tutto regolare Maroc, ora prendi la pillola blu.

    RispondiElimina
  66. Non me lo ricordare. Piango tanto per la Juve

    RispondiElimina
  67. Inzaghi Filippo e' gay.
    La Ventura una copertura prepagata.
    Te lo do' per certo.

    Ti sei dimenticato la più incredibile gaffe di una donna sul gioco del calcio:

    "Io non so vivere senza cazzo, ops, senza calcio"
    Antonella Clerici.

    Post straordinario.

    Ciao,
    Zac

    RispondiElimina
  68. ho paura che quest'anno si alterneranno in diverse squadre lì al vertice e gli interisti possono prendrersela nel culo...

    RispondiElimina
  69. Sciuscia, non mi serve del fottuto Viagra.
    A meno che non sia la pillola che serve a vedere quant'è profonda la tana del Bianconiglio.
    In quel caso la prendo perchè conviene... mi fai uno sconto?

    Maroc

    RispondiElimina
  70. voglio ariel... sono un maniaco sessuale ittico.

    charlie

    RispondiElimina
  71. Come Fantozzi con la piovra..? Comunque hai sbagliato post.

    RispondiElimina

SATIRA SCIUSCIESCA non censura, ma spam, bot e sostenitori degli Uddùe saranno segati.