26 settembre 2011

10 assiomi fondamentali per un corretto commento alla partita appena terminata


Siccome qui a Satira Sciuscesca sappiamo che ai nostri lettori piacciono gli elenchi (secondo quanto ci risulta, il 97.32% dei nostri lettori preferisce un post-elenco a uno discorsivo*), ecco l'ennesimo post-elenco.

*dati inventati


1. Se la provinciale perde con la squadra di blasone, ha fatto una bella gara tenendo testa con onore a un avversario superiore, ma è stata punita degli episodi. Comunque, deve guardare al futuro con ottimismo, perché si vede che il gioco c'è e i punti arriveranno in seguito.

2. Se allo stesso modo la squadra di blasone vince con la provinciale, ha solo portato a casa i tre punti, ma si è evidenziata la totale assenza di gioco, gli schemi che non funzionano, lo spogliatoio che non è coeso, la puttana di tua madre. Risulta ovvio, quindi, che in futuro non potrà bastare così poco se vuole davvero competere al livello delle altre grandi e che questa non è la strada giusta e che moriremo tutti.

3. Se invece la provinciale vince con la squadra di blasone, ha espresso un calcio solido e brillante (anche se non hanno visto palla), dando spazio ai giovani (anche se l'intera rosa è composta da quarantenni) e puntando sul gruppo (anche se si odiano tutti a morte), riuscendo così a sovvertire i valori in campo in maniera del tutto inaspettata alla vigilia. Questo è dovuto all'ottimo lavoro fatto dal giovanissimo allenatore che ha avuto fiducia dal presidente teenager e dal direttore sportivo in fasce, e questa compagine sarà un osso duro per tutti quelli che la incontreranno in questa stagione (perderà ogni gara da ora fino alla fine retrocedendo con infamia, già lo sai, no?)

4. Allo stesso modo, se la quadra di blasone perde con la provinciale, è tutto finito, l'allenatore è uno della vecchia generazione (anche se ha trent'anni), ha sbagliato completamente a mettere in campo i suoi stanchi e demotivati giocatori secondo i suoi schemi catenacciari da medioevo (anche se ha schierato l'undici campione del mondo e ha passato la partita nell'area di rigore avversaria), gli attaccanti non si sono mai fatti trovare pronti, i difensori hanno scazzato tutte le marcature e i centrocampisti qualcosa hanno fatto pure loro di male, stai sicuro. Il mister non arriverà di certo a mangiare il panettone, anzi, è già stato esonerato, anche se è la prima di campionato.

5. Se due provinciali fanno 0-0, è il pareggio della paura, anche se entrambe le squadre erano schierate con lo schema 1-1-8 e hanno avuto sessanta occasioni da goal a testa.

6. Se due squadre di blasone fanno 3-3, le difese sono andate completamente in barca e tutta la fase difensiva a e da registrare al più presto, anche se i goal sono stati tutti e sei da centrocampo con portieri svenuti.

"I' venni men così com' io morisse, E caddi , come corpo morto cade"
[CIT. Julio Cesar contro il Palermo, Canto II, ultimo versetto]


7. Se due provinciali fanno 3-3, è stata la festa del calcio, due squadre si sono affrontato senza remore o paure, spinte solo dalla comune ricerca della vittoria, e il risultato è un pareggio scoppiettante che lascia agli spettatori il ricordo di un grande spettacolo e alle squadre un punto a testa, anche se ne avrebbero meritati tre per uno per quanto si è visto in campo. Anche se tutte e sei le reti sono state autogoal e le squadre si sono rintanate nella loro metà campo per 90 minuti, chettelodicoaffare?

8. Se la provinciale schiera in campo la giovane promessa cresciuta nella primavera, è un esempio da seguire per tutte le grandi, che farebbero meglio a coltivare il vivaio, invece che sperperare soldi per inseguire i grossi nomi esteri del calciomercato. Anche se la giovane promessa è in realtà un ciofeca cosmica arrivata in SerieA per via di Saturno allineato con Giove allineato con tua nonna, ovvio.

9. Se invece è la squadra di blasone a schierare il giovane talento, questo non fa che evidenziare la povertà di una rosa assolutamente non all'altezza di competere con le dirette rivali per lo scudetto, è necessario tornare subito sul mercato per porre rimedio ai molti buchi che la formazione presente in più di un ruolo. (Anche se il giovane è Maradona, l'avrai già capito, no, porca troia?!)

10. Juve merda. Siempre.







40 commenti:

  1. ci piacciono gli elenchi, yeah! :)

    il punto 10 però ti costa la scomunica ufficiale!

    RispondiElimina
  2. Tra l'altro, Marco, come dopo ogni post in cui si evince la mia fede interista, mi arriveranno mail del tipo:

    "Ti seguivo fedelmente da ben trenta ore, per me eri il miglior blogger della via lattea, ma ora che ho scoperto che tifi inter adddio!!!!"

    RispondiElimina
  3. dov'è la foto della gnocca finale!? sciuscia non puoi farmi leggere tutto e poi non premiarmi!

    RispondiElimina
  4. Perfettamente applicabile alla politica.

    RispondiElimina
  5. Se la squadra che pareggia contro l'ultima in classfica è la Juventus, vuol dire che è stata solo sfortuna perché si è trovata di fronte una squadra che è ultima solo per caso ma esprime il CALCIO TOTALE (roba che il Barça le fa una pippa)

    RispondiElimina
  6. Qua (Livorno) abbiamo semplificato il tutto riducendo ogni ipotesi di commento ad una frase ripetuta come un mantra alla fine di ogni partita.
    "Spinelli si deve frugà".
    Se si perde, perchè si perde e se si vince perchè si potrebbe fare meglio.
    Essendo che il signore in questione c'ha gli scorpioni nel portafogli la cosa va avanti da una decina d'anni senza interruzione.

    RispondiElimina
  7. Mi fanno così tanta tenerezza, e pietà, gli interisti... *__*

    RispondiElimina
  8. Perdere tempo a guardare una palla che rotola tra i piedi di 22 coglioni, 20Euro/Mese con Mastercard.

    60 milioni di coglioni a guardare una palla che rotola tra i piedi di 22 teste di caxxo strapagate a 20 euro al mese guadagnandone 1300 a dire tanto non ha prezzo.

    Terpenzio

    RispondiElimina
  9. Terpenzio, posto che questo è un post anti calcio, un fermo no all'anticalcismo populistico.

    RispondiElimina
  10. Anticalcismo populistico?
    Nella repubblica delle banane vige il Procalcismo populistico.

    L'anticalcimo e' parte della cura che potrebbe salvare il paese.

    Terpenzio

    RispondiElimina
  11. vabbè, lasciamo perde la foto nel finale, ma almeno potevi parlacce del calcio femminile
    (niente niente te stessi rinfrociendo)

    RispondiElimina
  12. perdere con una squadra blasonata da fastidio, ma immaginatevi come stanno gli interisti !

    RispondiElimina
  13. Salvare in che senso, Terpenzio?

    RispondiElimina
  14. Mi sembra di aver capito che i giocatori si fanno scrivere i comunicati stampa da te: leggermente censurati, il senso è quello!
    Sciuscià, portatore di verità e spietato analizzatore della realtà!

    PS: ma L'inter è intesa come di provinciale vero?! muahahaha...

    RispondiElimina
  15. L'Inter, Jack, è la squadra di blasone per eccellenza, tutte le considerazioni di questo post sono state scritte pensando all'Inter.

    Perché il giornalista/commentatore/appassionato medio, in Italia, è un terzomondista del cazzo capace solo a dire quanto è bello e puro il calcio di provincia e quanto sono brutte e cattive (e prive di gioco, signora mia, il gioco, capisce signora?!) le grandi squadre.

    Avete mai seguito i commenti su qualunque sport estero..? Lì di solito dicono che i più forti sono i più forti, e che le merde sono merde. Come dovrebbe essere.

    RispondiElimina
  16. Io vorrei dire che questo post lo hai messo perché sei rientrato nella fase Interista-Rosicone.

    Però ti posso assicurare che con Ranieri andrete da paura.

    Ovviamente dico la verità, ma cerco al contempo di portarvi sfiga.

    RispondiElimina
  17. Guarda, Ranieri è stato un tecnico ingiustamente vituperato.

    Per quanto mi riguarda, ogni squadra che ha avuto l'ha portata al suo massimo.

    Solo che a Roma eravate così mongoli da pretendere che vincesse lo scudetto con una squadra che, anche al suo massimo, NON POTEVA vincerlo.

    Ecco perché l'Inter, quest'anno, arriverà al suo massimo: quarta.

    RispondiElimina
  18. And God said unto Sciuscia, Thou shalt keep my covenant therefore, thou, and thy seed after thee in their generations.
    This is my covenant, which ye shall keep, between me and you and thy seed after thee; Every man child among you shall be circumcised.
    And ye shall circumcise the flesh of your foreskin; and it shall be a token of the covenant betwixt me and you.

    Terpenzio

    RispondiElimina
  19. @terpenzio: fa parte della cura anche l'antisemitismo? Tu dai dell'ebreo a qualcuno in senso dispregiativo? E poi quanto livore, ma da piccolo non ti facevano giocare nemmeno se la palla la portavi tu?
    Divertiti non può che farti bene, e poi si rischia di essere coglioni anche senza guardare le partite.

    RispondiElimina
  20. Ho controllato, quirismi non esiste.

    La colpa è dei commentatori Rai, all'estero non esistono tutte queste cazzate.

    Il punto 10 invece è vero sempre.

    RispondiElimina
  21. tranne per il punto 10 sono d'accordo con tutto!!!
    e io non sono di quelli che appena vedono che sei interista non ti seguono più:

    io non emargino gli sfigati!!!! :P

    RispondiElimina
  22. preferisco gli elenchi sulle donnine

    RispondiElimina
  23. sei risucito a fare un post contro il calcio ed avere i commenti di populistanticalcio... sei proprio dell'inter !!

    RispondiElimina
  24. A me del calcio m'importaunasega, ma gli interisti mi stanno simpatici come i panda e i cuccioli di tricheco sbranati dalle orche: fan tenerezza.

    Fatta questa doverosa premessa, Claudio Ranieri s'e' specializzato in quello che e' un ruolo difficile e poco amato dalla gente: il "merda manager". Ti chiamano quando il pozzo nero e' colmo a filo-tombino, e tu devi cercare di non fare l'onda. Claudio ha il master in questa roba qua, ed e' cosi' bravo che riesce addirittura a far giocare al pallone gente come Materazzi, e a far fare tre passaggi a Zarate.

    No, forse fin li' non c'arriva...


    Barney

    RispondiElimina
  25. Barney, mi pare che su Zarate tutti abbiano le idee molto confuse.

    MI PARE che in questa Inter di inizio stagione sarebbe apparso scarso anche Messi.
    MI PARE che Zarate salti l'uomo sistematicamente, e questo non fa precisamente schifo, in fase offensiva.
    MI PARE che sia l'unico con qualche parvenza di gioventù.
    MI PARE.

    RispondiElimina
  26. Terpenzio, nel dubbio, assoreta, come disse mia cognata a un avvocato dopo una citazione in latino.

    RispondiElimina
  27. @giovanni: citare la genesi significa dare dell'ebreo a qualcuno? Non lo sapevo. Oramai gli estremisti sono ovunque, anche tra quelli che danno dell'antisemita a tutti: "Guardi la Bundesliga, sei un antisemita!"

    @sciuscia: la cognata ha pienamente ragione. Comunque per troppi Italiani il calcio, insieme ai soldi e all'egoismo ha sotituito la trinita'.

    Terpenzio

    RispondiElimina
  28. Non sono uno di quelli che danno dell'antisemita, del fascista o del comunista per demonizzare, semplicemente devo non aver capito, limite mio.
    Sai citare il passo dell'alleanza sostituendo il soggetto con il nome di qualcuno, mi era sembrato.

    RispondiElimina
  29. ahahaha genio!!! Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  30. "Genio" vallo a scrivere nei commenti a un post di Spinoza, grazie.

    RispondiElimina
  31. @giovanni: Sai, i suddetti versetti si trovano anche nella cattolicissima bibbia.

    Ma Lario3 scrive sempre la stessa cosa in tutti i commenti? C'ha il commento ossessivo-compulsivo?

    Terpe

    RispondiElimina
  32. Nessun post sulla "bellissima" partita dell'Inter ?
    Ma fatto bene però, non una fila di rosikate senza senso come quello di docmanhattan...

    RispondiElimina
  33. Potrei risponderti, ma

    1) chi mi conosce sa che non faccio post di commento alle partite
    2) solo una testa di cazzo, quale evidentemente sei, può definire "rosicate" i post del Dov, che è uno dei migliori blogger in circolazione e che soprattutto scrive sempre commenti lucidissimi alle fare della Beneamata, tanto da meritarsi spesso le lamentele degli interisti per la sua poca parzialità

    RispondiElimina
  34. eri davvero il migliore... ora non sei altro che merda con un minimo di savoir faire!!

    RispondiElimina

SATIRA SCIUSCIESCA non censura, ma spam, bot e sostenitori degli Uddùe saranno segati.